Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Attenti al derby, scialbo 0-0 tra Avellino e Salernitana

Nella prima frazione di gioco padroni di casa pericolosi con Castaldo e l'ex Laverano. I granata si svegliano nella parte finale con Vitale e Rodriguez

Alfonso Maria Tartarone

AVELLINO-SALERNITANA 0-0

AVELLINO (4-4-1-1). Radu; Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato; Laverone, D’Angelo, Di Tacchio, Molina; Castaldo; Ardemagni. A disp.: Lezzerini, Iuliano, Pecorini, Marchizza, Moretti, Camarà, Falasco, Lasik, Asencio, Paghera, Suagher, Bidaoui. All.: Novellino.
SALERNITANA (3-4-). Radunovic, Mantovani, Schiavi, Bernardini, Kiyine, Minala, Odjer, Vitale, Sprocati; Rodriguez, Cicerelli. A disp.: Adamonis, Signorelli, Zito, Alex, Pucino, Kadi, Gatto, Bocalon, Asmah, Ricci, Rossi, Rosina. All.: Bollini.
ARBITRO. Fourneau di Roma1 (Grossi e Lombardi); quarto uomo: Natilla.
NOTE. Ammoniti: Odjer, Molina; calci d’angolo: 3-3 minuti di recupero: 0′ pt

Attenti al lupo? Attenti alla Salernitana? No, attenti a far gol. Allo stadio “Partenio-Lombardi”, eccezion fatta per la parta centrale e gli ultimi giri di lancette della prima frazione di gioco, in scena il primo tempo di un derby anonimo. Da una parte, quella biancoverde, ci provano con poco successo Castaldo e l’ex Laverone (sempre nel cuore dell’area di rigore e indisturbati da marcatura avversaria). Dall’altra, quella granata, dopo un lungo torpore è necessario attendere il calcio piazzato del solito Vitale, più che egregio l’intervento di Radu, ed una mischia dinanzi la linea bianca di porta non conclusa efficacemente da Rodriguez. Nell’undici di Bollini, con Rosina e Signorelli in panca, sembra mancare una pedina in grado di fare la classica differenza tra mediana ed attacco.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.