Taste - Sapori mediterranei

Ruggi d’Aragona, nuovo piano per assunzioni straordinarie

La necessità è di far fronte all’emergenza della struttura con un’assunzione straordinaria per almeno 40 OSS, 30 Infermieri e 30 Medici

Federica D'Ambro

Nella riunione tenutasi presso il Presidio Ospedaliero del Ruggi, alla presenza del Direttore Generale Cantone, dei Direttori Sanitario e Amministrativo, rispettivamente Silvestri e Florenzano, e del Direttore Responsabile della Gestione Risorse Umane, è stato ribadita la necessità di far fronte all’emergenza della struttura con un’assunzione straordinaria per almeno 40 OSS, 30 Infermieri e 30 Medici.
Ovviamente questi dati sono al netto del reclutamento già avviato per dare risposta all’emergenza della struttura di Castiglione di Ravello per circa 30 operatori, per la qual cosa già è in atto un reclutamento e l’avvio delle procedure di assunzione per 13 medici, 10 di cardiologia, 1 di Medicina d’Urgenza e 2 Anestesisti, 10 Infermieri, 1 Tecnico di Radiologia Medica e 6 operatori socio sanitari.
Intanto l’azienda ha già avviato la richiesta di disponibilità a circa 50 Infermieri inseriti nelle graduatorie di mobilità extra regionale a tempo indeterminato dell’ Azienda Ospedaliera Universitaria di salerno, al fine di poter verificare la possibilità di reclutamento entro il 1° Luglio p.v. degli infermieri necessari.
In assenza di pronta disponibilità si provvederà ad utilizzare la graduatoria per Infermieri e OSS per il reclutamento a tempo determinato degli operatori necessari per far fronte alle esigenze ed emergenza nei 3 mesi estivi.
Poiché le Aziende Sanitarie campane sono vincolate alla autorizzazione da parte della Regione sul reclutamento del personale, lunedì 15 p.v. ci sarà un incontro a Napoli, per definire nel dettaglio la procedura per un reclutamento straordinario oltre che per la emergenza estiva, soprattutto per far fronte alle carenze strutturali dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.