Taste - Sapori mediterranei

Associazioni animaliste scendono in piazza contro la caccia

In programma un flashmob a piazza Portanova, molti gli enti presenti

admin

In programma un flashmob per domenica 13 Settembre, alle ore 11, in piazza Portanova a Salerno. Le associazioni EITAL- Ente Italiano Tutela e Lupo Onlus e Venganch’io Cavese, insieme ad Animalisti Italiani Onlus che aderisce alla manifestazione, protesteranno pacificamente contro l’apertura della stagione venatoria e ribadiranno un forte NO a questa pratica crudele, chiedendo alle istituzioni norme sempre più severe al fine di contrastare questo massacro legalizzato.Ogni anno, infatti, la caccia miete numerose vittime. Lo scorso anno sono morti 18 cacciatori e 66 sono rimasti gravemente feriti. Invece 4 i civili che hanno perso la vita mentre passeggiavano nel bosco o si rilassavano nei giardini delle proprie abitazioni. Incalcolabile invece, il numero degli animali trucidati per “sport”. Dicono, i cacciatori, che la loro attività aiuta l’ambiente. Come? Uccidendo animali stravolgono gli equilibri delle singole specie, causandone la crescita esponenziale come nel caso dei cinghiali. Oppure sterminando i predatori naturali. Da non tralasciare è la pericolosità di tale pratica per quanto riguarda l’inquinamento del sottosuolo e dei corsi d’acqua: tonnellate di piombo e materiali di scarto delle cartucce vengono infatti sparsi nei boschi dai cacciatori. Inoltre in molti casi, vengono uccise le madri, e i cuccioli, incapaci di badare a se stessi e di procurarsi il cibo, moriranno di stenti. Altra pratica dei cacciatori è quella di piazzare trappole tra alberi e siepi e sempre più numerosi i casi in cui cani padronali muoiono o rimangono gravemente feriti all’interno di quest’ultime. In qualunque modo si provi a interpretare la parola caccia, essa rappresenterà sempre e solo morte.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.