Elezioni Mimmo De Maio

Assenteismo al Ruggi d’Aragona, altri 50 lavoratori indagati

Sono stati cinquanta gli avvisi di garanzia notificati, tra domenica e ieri, a infermieri, operatori socio sanitari e tecnici del Ruggi

Federica D'Ambro

Nuova avvisi di garanzia per gli “assenteisti” dell’ospedale Ruggi d’Aragona. In totale sono stati circa 50 gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari, notificati tra domenica e ieri. Destinatari dei primi cinquanta sono personale di comparto (infermieri e operatori socio sanitari, tecnici) del “Ruggi”, coinvolti nell’inchiesta che partì nel 2014 e che già ha visto implicati dipendenti che si assentavano dal luogo di lavoro e altri che timbravano al posto dei colleghi. Nell’elenco, molto probabilmente, figurano anche lavoratori che si sono giustificati affermando di essere alla ricerca di un posto auto nei parcheggi del Ruggi mentre altri colleghi, o in alcuni casi familiari, timbravano al loro posto il badge aziendale. Come rivela il quotidiano La Città.
Ci saranno nuovi impegni ora anche per l’Azienda ospedaliera e in particolare per la commissione procedimenti disciplinare, che dovrà vagliare la posizione di circa duecento persone.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.