Pizzeria Betra Salerno

Ascoli-Salernitana: le pagelle

Protagonisti Calaiò e Jallow, Micai salva risultato nella ripresa

Nicola Roberto

Micai: Incolpevole sul primo gol dell’Ascoli. In occasione del gol di Beretta gli manca quel pizzico di incoscienza per provare l’uscita disperata. Reattivo sul tiro rasoterra di Ninkovic subito dopo. Graziato dal palo sul tiro dello stesso Ninkovic, si supera sulla ribattuta di Cavion 7

Perticone: Sorpreso dal passaggio errato di Migliorini, perde di vista Ciceretti nell’occasione del vantaggio ascolano. Gli sfugge anche Beretta nella mischia che porta i locali a segnare la seconda rete. Esce per un infortunio. 5.5

Migliorini: Non comincia bene con un errore in palleggio che per lui è una rarità. Prova a riscattarsi nell’area avversaria: il suo piattone si stampa sulla traversa e propizia il gol di Casasola. Ci mette sostanza. 6

Gigliotti: Ninkovic lo salta netto in occasione del tiro che sblocca la gara. Non si smonta neanche per i fischi dei tifosi di casa e usa tanto mestiere. 6

Casasola: Sempre più bomber. Si ripete ad Ascoli dove aveva lasciato il segno anche lo scorso anno. Nella ripresa spinge meno e deve uscire per un problema muscolare. 6.5

Minala: La solita ammonizione macchia una prestazione molto giudiziosa e sagace. 6.5

Di Tacchio: Grinta e forza fisica in mezzo al campo. Si esalta quando la partita diventa un corpo a corpo. 6.5

Lopez: Spinge tantissimo e sforna molti cross dalla sua corsia. Offre anche un buon apporto in termini di copertura. Grande personalità. 6.5

Mazzarani: E’ la grande sorpresa dell’undici di partenza. Gioca tra le linee trovando più spazio nel primo tempo. Nella ripresa si eclissa. 5.5

Jallow: Gioca da seconda punta e beneficia della presenza di Calaiò. Corre tanto e con più costrutto rispetto al recente passato. Trova finalmente il gol dopo un lungo inseguimento. Il secondo gol è l’esaltazione delle sue doti di velocista. 7.5

Calaiò: Ascoli gli porta bene. Al Del Duca aveva segnato la sua ultima rete col Parma e qui segna la sua prima con la maglia granata. Gol da bomber di razza, ma anche tanta intelligenza nel fare da riferimento per i compagni. Resta in campo un’ora. 7

Mantovani: Entra al posto di Perticone quando la temperatura della partita ha già raggiunto livelli di guardia. Se la cava. 6

Vuletich: Rileva Calaiò e la differenza si vede. Sfortunato sul cross di Jallow allungato in corner dal portiere ascolano che gli nega la deviazione da due passi. Si divora due gol nel finale. 5

Pucino: Entra al posto di Casasola. Ingenuo nel commettere un fallo di mano che gli costa un cartellino giallo. 5.5

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.