Assistenza computer salerno e provincia

Arrivata perizia di Bofill al Comune: primo stralcio dei lavori da completare il 18 gennaio

Il 5 dicembre ufficialmente è stata completata l'impiantistica del Crescent per l'agibilità, mancano solo lavori di dettaglio, intanto si prosegue su piazza della Libertà

E’ arrivata a dicembre a Palazzo di Città la perizia delle società d’ingegneria e Ricardo Bofill Taller de Arquitectura sulla variante e assestamento in diminuzione dell’intervento su Piazza della Libertà e sottostante parcheggio interrato, riguardante il primo stralcio con il completamento della viabilità, l’urbanizzazione e la deviazione del Fusandola. La perizia è stata approvata con una determina dirigenziale e riporta un importo complessivo di 917.750 euro di cui 599.235 euro per lavori al netto del ribasso. Nel dettaglio gli allacciamenti ai pubblici servizi, dalla rete idrica e gas più cabine dell’Enel prevedono una spesa di 90mila e 880 euro. Leggermente inferiore, circa 76mila euro le spese di progettazione, direzione e coordinamento sicurezza, 88mila euro le spese tecniche, 25mila euro gli oneri di discarica. E’ stato così concesso alla Comed, l’impresa che si occupa dei lavori, per effetto delle numerose difficoltà incontrate in fase esecutiva, soprattutto per le attività connesse alla esecuzione della Bonifica da Ordigni Bellici che da sola ha comportato oltre 150 giorni di ritardo, una proroga del termine di ultimazione dei lavori di complessivi 212 giorni naturali e consecutivi e, per l’effetto, è stata fissata la data del 18.01.2018 quale nuovo termine ultimo per la completa ultimazione dei lavori.

Terminato, invece, il Crescent, come emerge dalla stessa determina dove si prende atto che tutte le opere impiantistiche di urbanizzazione, necessarie per l’agibilità del fabbricato Crescent, sono state completamente ultimate in data 05.12.2017 e che per la completa ultimazione delle opere restano da eseguirsi solo lavorazioni di dettaglio

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.