Taste - Sapori Mediterranei

Architetto professionista con il “pollice verde”: coltivava marijuana – LE FOTO

Arrestato dai Carabinieri, faceva crescere la Amnèsia Haze, pianta geneticamente modificata con sovradimensionate infiorescenze e ad alto tasso psicotropo, circa 10 volte superiore alla cannabis indica di origini naturali

Marco Rarità

 

In mattinata, in località Poliverno del Comune di Atena Lucana , i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina , diretti del Capitano Davide Acquaviva, hanno arrestato in flagranza di reato per coltivazione di cannabis indica un cinquantacinquenne, Architetto professionista di Brienza (PZ).

I Carabinieri della Stazione di Sala Consilina, in località montana del Comune di Atena Lucana a confine con Brienza (PZ), osservavano il cinquantaquattrenne che, dopo aver occultato la propria fuoristrada in località boschiva, si inoltrava nella vegetazione con alcune taniche di acqua, barattoli di fertilizzanti ed innaffiatoi.

I militari di Sala Consilina sorprendevano in flagranza l’uomo mentre innaffiava e concimava una piantagione di marijuana composta complessivamente da circa 20 piante, di altezza variabile tra i 90 cm e i 2 metri, del peso lordo complessivo di 54 chilogrammi circa (come si vede nelle foto).

Sottoposta a perquisizione l’auto, venivano inoltre rinvenuti ulteriori 10 grammi di marijuana suddivisa in dosi, 3 innaffiatoi, diversi barattoli di concime e antiparassitari specifici per la marijuana, 8 taniche da 3 litri di acqua e vari attrezzi da giardino.

La varietà di cannabis coltivata è del tipo Amnèsia Haze, pianta geneticamente modificata con sovradimensionate infiorescenze e ad alto tasso psicotropo (circa 10 volte superiore alla cannabis indica di origini naturali).

Lo stupefacente, immesso sul mercato illecito, avrebbe fruttato circa 100.000 euro.

L’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.