Scarpe per bambini - Millepiedi

Antigone rock per la ribellione sociale

Un Festival da portare in ogni città, Ilaria Drago è la sovversiva Antigone.

Pasquale Petrosino

5A777A0E-4505-4B36-96F3-0781F9F4EB27
Nella seconda serata del festival Le Voci dell’Anima di Rimini a colpire è il taglio netto che questo Festival offre.

Spettacoli che hanno il compito importante di togliere dagli occhi quel velo lasciato dalla mala politica, dal clientelismo, dall’orrore della subordinazione. Un Festival che deve essere presente in ogni città affinché la coscienza politica possa risvegliarsi e la testa ritorni dritta sul collo. A colpire la mala politica e la società corrotta è lo spettacolo su Antigone,ovvero “Migrazioni Antigone,duo concert” con Ilaria Drago e Stefano Scatozza.

Nel chiuso della grotta dove è stata rinchiusa per avere disobbedito a Creonte che le negava la sepoltura del fratello Polinice, un’Antigone visionaria quella della Drago, potente, con forza ci ha parlato di dignità umana. Il bisogno di alzare la testa contro una politica che ci rende burattini. Creonte è il potere di oggi.

Un viaggio nella coscienza quello di Antigone, una coscienza sopita e talune volte addormentata dal baratto becero di una società che non vuole renderci liberi,liberi di pensare,di agire, di vivere. “Chi scrive le leggi degli uomini, non deve avere potere, perché solo un uomo può tradire l’altro uomo” è quello che Antigone,sferza contro la mala gestione,fra suoni rock della chitarra di Stefano e i lamenti delle catene.

“Il potere, Creonte,è soggetto a Dio, ma io non appartengo a nessun Dio se questo Dio appartiene a questa razza umana”.Uno spettacolo che scuote le coscienze, risveglia la lotta e la ribellione che soggiace dentro ogni cuore,addormentato dalle false promesse ed inchinato ad una vita che non gli appartiene. Uno spettacolo che è degno di essere visto,portato in giro.

Un classico stravolto affinché il potere torni alle coscienze liberate e la libertà del pensiero torni al centro di una società prostrata al potere politico che ci lega come bestia a quella grotta, dove Antigone attende il suo fatale destino.

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.