Assistenza computer salerno e provincia

ANTEPRIMA – Salerno avrà una nuova pista ciclabile

Un progetto che cambierà per sempre la rete ciclabile in città, tutti i dettagli sui lavori: l'intervista alla direttrice del Settore Mobilità Urbana Elvira Cantarella

Federica D'Ambro

Salerno avrà una nuova pista ciclabile. L’amministrazione comunale, lo scorso 12 gennaio, ha approvato il progetto per la messa in sicurezza della pista ciclabile di Lungomare Trieste ed il suo prolungamento verso Piazza dell Concordia. Con un finanziamento di 300 mila euro, di cui 150 mila saranno finanziati dalla Regione Campania, il restante sarà a carico del Comune, l’attuale pista ciclabile di Lungomare Triste cambierà volto, diventerà più grande per consentire il doppio senso di marcia e sarà più lunga. La nuova pista, avrà inizio dall’attuale postazione bike sharing a Santa Teresa fino a Piazza della Concordia.

In particolare la proposta prevede l’allargamento della corsia esistente in modo da garantire una migliore percorribilità in doppio senso di marcia, la realizzazione, lungo tutta Piazza della Concordia, di una pista ciclabile laddove attualmente insiste un percorso asfaltato e protetto da paletti dissuasori che costeggia il limite della piazza lungo il mare e  un attraversamento della strada carrabile su strisce dedicate, a raggiungere la stazione di bike sharing sul lato opposto di Piazza della Concordia. Inoltre, questa proposta progettuale rappresenta un primo stralcio di un progetto più ampio che prevede la realizzazione di una pista ciclabile sulla Lungoirno in direzione Fratte.

“Va evidenziato che la rete ciclabile esistente nella città di Salerno è stata realizzata tra gli anni ’80 e ’90 e, pur essendo costituita da un solo asse frammentato, esso è dotato di ottime potenzialità e nel suo complesso si estende per circa 4 km. Lo sviluppo avviene esclusivamente sul lungomare cittadino con percorsi la cui larghezza media non supera i 2 m, molto permeabili e quasi interamente dedicati che prevedono la separazione ciclisti-pedoni. Ciò ad evidenziare un’ esperienza progettuale importante in materia, rivista alla luce della normativa e delle norme tecniche ad oggi vigenti”. Ha affermato Elvira Cantarella, Comandante della Polizia Municipale, nonché direttrice dei lavori di realizzazione in quanto a capo del Settore Mobilità Urbana, Trasporti e Manutenzioni.

Ufficialmente, il 21 dicembre 2017, è stato firmato il decreto da 14,8 milioni di euro alle Regioni per 70 percorsi e piste ciclabili in sicurezza. Per questo il progetto rientra nell’ambito del Piano Nazionale di sicurezza stradale, con particolare riguardo alla fruibilità degli utenti della strada particolarmente vulnerabili, quali ciclisti e pedoni.

La procedura per la proposta di interventi da ammettere è quella del cofinanziamento. Ragion per cui il progetto partirà nel momento in cui ci sarà la concessione del cofinanziamento, attualmente in fase istruttoria presso la Regione Campania. L’intervento, in fase di progetto di fattibilità tecnica ed economica, dovrà prevedere la fase di progettazione definitiva ed esecutiva a cui seguirà una procedura di evidenza pubblica per l’aggiudica dei lavori. L’inizio e fine lavori sono condizionati, pertanto, al Decreto di approvazione del cofinanziamento.

“L’obiettivo della proposta progettuale è quello di realizzare una riqualificazione e miglioramento della mobilità ciclistica del territorio comunale avvalendosi del Decreto “Norme per la definizione delle caratteristiche tecniche delle piste ciclabili” e nel rispetto dei vari strumenti di pianificazione urbanistica vigenti e in programmazione. –  ha dichiarato Cantarella – L’azione progettuale rappresenta un primo passo nell’ambito di interventi più incisivi finalizzati a rendere, sempre più, la bicicletta una valida alternativa ai mezzi tradizionali di trasporto in una visione strategica di promozione della mobilità sostenibile. Con l’intervento progettuale verrà, inoltre adeguato, alla normativa di settore vigente, il tratto di pista ciclabile di via Lungomare Trieste e la costruzione di un nuovo tratto in Piazza della Concordia per raggiungere la seconda ciclostazione (e la stazione FF SS in Piazza Vittorio Veneto)”.

 

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.