“Anni di aggressione politica e mediatica”, De Luca commenta la sentenza

Il presidente della Regione ha affidato ai social il suo sfogo poco dopo la lettura della sentenza di assoluzione

Francesco Pecoraro

È arrivato via social, a circa un’ora dal pronunciamento della Corte d’appello, il commento di Vincenzo de Luca rispetto alla sua assoluzione. Ecco quanto il presidente ha scritto: “Anni di pesante aggressione politica e mediatica per nulla. Anni di un calvario che avrebbe fatto scoppiare il cuore a chiunque. Ho retto per le profonde motivazioni ideali e morali, e per l’assoluta serenità della mia coscienza.
Esprimo il mio rispetto per la magistratura, la cui autonomia è un bene per i cittadini onesti e non un privilegio di alcuni. Il controllo di legalità nei confronti di chiunque è doveroso in democrazia.
Mi auguro che nel dibattito pubblico si esaurisca la tendenza dilagante a calpestare con disinvoltura la dignità di persone e famiglie oltre le regole di uno Stato di diritto. Mi auguro che si affermi l’abitudine a confrontarsi civilmente, in un clima di rispetto reciproco. L’essere uomini è più importante delle bandiere di partito”.

Commenti

I commenti sono disabilitati.