Taste - Sapori Mediterranei

Anche Salerno vieta i botti e fuochi d’artificio, multe da 500 euro

Vietati dal sindaco Enzo Napoli dal 31 dicembre al 6 gennaio 2016, su tutto il territorio comunale, l'accensione di botti, petardi e fuochi d'articio

Federica D'Ambro

Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ordina, nel periodo dal giorno 31 dicembre 2015 al giorno 6 gennaio 2016, il divieto, su tutto il territorio comunale, in luoghi sia pubblici che privati, di accensione, lancio e sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e articoli pirotecnici similari, fatto salvo gli utilizzi autorizzati ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti. Limitatamente agli articoli pirotecnici di libero commercio, è consentito l’uso unicamente in zone isolate e comunque a debita distanza da persone e animali, fermo restante il divieto all’interno ed in prossimità di scuole, ospedali, uffici pubblici, luoghi di pubblico e in tutte le vie e/o piazze affollate.

La violazione alla presente ordinanza comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative di cui all’art. 7 bis del D. lgs 267/2000, con importo compreso tra € 25,00 e € 500,00 , il sequestro del materiale utilizzato o illecitamente detenuto e successiva confisca ai sensi dell’art. 13 e 20 della legge 689/1981 e ss.mm.ii. , fatte salve ulteriori sanzioni amministrative e/o penali previste per legge.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.