Taste - Sapori mediterranei

Anche gli ultras dell’Ums contro l’accorpamento del porto con Napoli

"A difesa della nostra città, giù le mani dal porto di Salerno" l'appello del gruppo della Curva Sud Siberiano

“A difesa della nostra città facciamo girare il manifesto:
GIU’ LE MANI DAL PORTO DI SALERNO!”

Con queste parole pubblicate sulla pagina Facebook, il gruppo ultras degli Ums, Ultras Movement Salerno, ha annunciato di essere contrario all’accorpamento previsto del porto di Salerno con l’autorità portuale di Napoli. Ecco il manifesto pubblicato dal gruppo della Curva Sud Siberiano:

“Con la riforma del sistema dei porti, Napoli deciderà per Salerno:
1- la destinazione d’uso delle aree portuali;
2- a chi assegnare le licenze di impresa portuale;
3- gli investimenti da destinare al porto di Salerno;
4- i lavori da effettuare all’interno dello scalo per renderlo sempre più funzionale e competitivo.

In altre parole, Napoli deciderà quale sarà il futuro della nostra città…

A chi porta vantaggi occupazionali, economici ed imprenditoriali la “cancellazione” dell’autonomia del porto di Salerno?

NON ALLA CITTA’ DI SALERNO, privata di un’importante istituzione territoriale e della capacità di decidere del futuro del suo maggiore sistema imprenditoriale ed occupazionale, che assicura alle nostre industrie collegamenti con tutto il mondo e l’arrivo sempre più numeroso di navi da crociera.

NON ALLA CAMPANIA, che passa da 2 ad 1 sola Autorità Portuale, mentre invece Liguria, Puglia e Sicilia sono riuscite a prenderne e a mantenerne in vita 2.

NON AL PORTO DI SALERNO, che perderà il proprio eccellente modello di gestione che gli ha permesso di diventare il sesto porto italiano per quantità di merci movimentate con gravi conseguenze sul numero di posti di lavoro al suo interno (oltre 1.500 addetti senza calcolare l’indotto).

Per queste 3 buone ragioni, Assotutela continuerà a gridare con forza:

NO alla subalternità economica, imprenditoriale ed occupazionale del porto di Salerno rispetto a Napoli”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.