Taste - Sapori Mediterranei

Amianto nel Salernitano, il sindaco Napoli avvia il censimento

La provincia di Salerno si classifica al primo posto a livello regionale per presenza di amianto con almeno 120mila metri quadri di coperture

Federica D'Ambro

Un’ordinanza emessa dal sindaco Vincenzo Napoli obbliga i proprietari di immobili e manufatti a comunicare la presenza di amianto all’interno delle strutture e soprattutto a provvedere alla successiva bonifica e messa in sicurezza dell’area. Questa la notizia rivelata dal quotidiano La Città questa mattina in edicola. E’ stata resa pubblica ieri, sul sito del Comune di Salerno, l’ordinanza e la relativa modulistica che dovrà essere compilata e consegnata entro il 10 aprile.
Chi non dovesse provvedere nei tempi indicati, sarà sanzionato da un minimo di 2mila e 500 euro ad un massimo di 5mila e 100 euro.

Secondo l’Arpac nel comune capoluogo ci sarebbero almeno 120mila metri quadri di coperture in amianto, su un totale di 800mila metri quadri a livello provinciale. Tra le aree individuate ci sono anche Fratte, Brignano e via Wenner, per un totale di circa 40 siti.
La provincia di Salerno si classifica al primo posto a livello regionale per presenza di amianto.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.