No Signal Service

Al Vestuti l’ultima dei “leoni alati” in città,Gautieri torna ma in giacca

Sarà la prima all'Arechi per il Latina, nell'ultimo precedente a piazza Casalbore contro Marconcini, Del Favero e Di Fruscia solo il “libanese” Drago passò

Era il 18 ottobre del 1981, in Italia “scoppiavano” in strada le vertenze sul lavoro, i “Blues Brothers” nelle sale da cinema continuavano a fare incassi da record e tra i baffi di Marconcini, Del Favero e Di Fruscia non passavano respiri avversari. Al Vestuti, quel giorno lì, si giocava l’ultimo match tra granata e Latina, prima partita in casa dopo l’esordio sul neutro di Avellino, prima in assoluto con lo sponsor Antonio Amato ben stampato sulla maglia della Bersagliera. L’ultima nell’impianto di piazza Casalbore per mister Tony Giammarinaro, personaggio particolare, chiese le dimissioni per contrasti con la società dopo il derby perso contro il Campania alla sesta giornata. Prima Zucchini poi Ferrari nel secondo tempo per la Salernitana, utile solo per accorciare le distanze la rete del “libanese” Drago con la maglia dei pontini, Salernitana 2 Latina 1. Da quel giorno i “leoni alati” non hanno più messo piede a Salerno, per loro sarà la prima gara all’Arechi. Non per il tecnico dei nerazzurri Carmine Gautieri che nel principe degli stadi ci ha giocato anche in A con la maglia della Roma. Mai in giacca e cravatta ma sempre con i tacchetti Gautieri giocò in casa dei granata il 18 gennaio del 2004. Aveva la maglia della Dea, l’Atalanta in fuga per la promozione in A vinse 3-1 a Salerno con una doppietta di Pazzini. L’ultima all’Arechi con la maglia del Sorrento nel 2007.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.