Pizzeria Betra Salerno

Al Vestuti festa con gli ex

Presenti anche Breda e Gattuso. Lotito promette altri successi. FOTOGALLERY

Nicola Roberto

Notte di festa al Vestuti. Notte di sogni, alimentati dalle promesse. C’erano quasi cinquemila persone sul prato del glorioso stadio di Piazza Casalbore a festeggiare la promozione in B della Salernitana. Per l’occasione, il Salerno Club ha voluto unire passato e presente, invitando alcuni ex che hanno fatto la storia del club granata.

Fusco e Breda, i due capitani più amati dell’ultimo ventennio, poi Ricchetti, Tosto, Ferraro, ma anche le vecchie glorie Sironi, Capone, Chiancone e De Maio, fino alla “guest star” della serata, Rino Gattuso, salito sul palco, in ossequio alla scaletta, per ultimo e da solo. Emozionatissimo, l’ex centrocampista del Milan ha detto: “Prima di me sono saliti sul palco calciatori che hanno fatto la storia della Salernitana.

L’Arechi era il mio doping”. Il popolo granata ha applaudito. cantato, ballato sulle note delle canzoni che hanno scandito, nel tempo, il ritmo della passione per un colore che ora è più acceso che mai. Poi, è stata la volta dei granata di oggi. La squadra al gran completo, guidata da Menichini, è salita sul palco per ricevere il saluto della folla. Ovazioni per Gabionetta e Calil, ma il picco lo si è avuto quando Claudio Lotito, intervenuto insieme a Marco Mezzaroma alla serata, ha preso parola: “Siamo a metà del nostro percorso – ha detto – e con il vostro aiuto potremo raggiungere traguardi sempre più importanti. Lavoreremo affinchè anche in serie B Salerno non sia seconda a nessuna”.

Il pubblico salernitano è andato in estasi alle parole di Lotito che non ha gettato acqua sul fuoco di un entusiasmo già di per sè altissimo, ma ha, anzi, alimentato la voglia di sognare della gente manifestando l’intenzione di provare a compiere altri passi avanti. “Salerno deve diventare un punto di riferimento nel panorama calcistico nazionale”, ha detto Lotito, che ha ricordato anche la sentenza del Tribunale di Napoli che, riconoscendo la piena legittimità del contratto tra Energy Power e Salernitana, ha dato il via libera alla definitiva acquisizione del marchio da parte della società granata in attesa che la curatela fallimentare decida se proporre appello.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.