Taste - Sapori Mediterranei

Al Ruggi interventi di by-pass meno invasivi, il primato in Italia

Nuova tecnica di Cardiochirurgia adottata per la prima volta a Salerno

“Recentemente presso la Struttura Complessa di Cardiochirurgia di Salerno gli interventi di bypass aortocoronarico diventano sempre meno invasivi”.

Si legge nella nota presentata dall’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona che spiega un vero e proprio primato in Italia per l’ospedale di Salerno:

“Per la prima volta in Italia, alcuni pazienti sono stati svegliati ed estubati in sala operatoria. Questo grazie alla tecnica mininvasiva messa a punto a Salerno che permette di eseguire i bypass aortocoronarici attraverso una ridotta incisione del torace (ministernotomia), che offre nell’immediato una migliore meccanica respiratoria e una riduzione del dolore postoperatorio. Con tale approccio chirurgico mininvasivo la rivascolarizzazione miocardica può essere considerata quasi un intervento di chirurgia vascolare e l’immediata estubazione anticipa i tempi di mobilizzazione dell’ammalato in terapia intensiva. Oltre agli evidenti vantaggi estetici, la rivascolarizzazione miocardica in ministernotomia, permettendo una maggiore stabilità della parete toracica, riduce le complicanze della ferita sternale e offrendo una ripresa funzionale più rapida anticipa i tempi di dimissione verso i centri di riabilitazione postoperatori”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.