Pizzeria Betra Salerno

Al Perugia basta un punto: a Foggia speranze playoff ridotte al lumicino

Focus sull'avversario: distanza quasi incolmabile dall'ottavo posto ma i satanelli voranno battere i granata per congedarsi nella maniera migliore davanti ai propri tifosi

Luca Viscido

Archiviata la sconfitta in trasferta contro il Venezia, la squadra di Stroppa si appresta a ricevere allo Zaccheria, una Salernitana già salva e senza nulla più da chiedere al campionato. Nonostante l’aritmetica non condanni ancora i satanelli, l’ambiente foggiano pare abbia smesso di credere al sogno play-off visto che la distanza dal Perugia ottavo a due tappe dal traguardo sembra ormai incolmabile. Alla squadra umbra basterà infatti ottenere un punto in questi due ultimi match finali per arrivare matematicamente tra le otto che si contenderanno l’ultimo posto disponibile per accedere in massima serie. D’altronde all’ultima giornata i rossoneri andranno a Frosinone squadra in lotta per la serie A diretta e che venderà cara la pelle per vincere e far suo questo ambizioso traguardo dopo la retrocessione di due anni fa. Sabato il tecnico di Mulazzano dovrebbe confermare lo stesso spartito tattico degli ultimi match ovvero il 3-5-2. Noppert tra i pali, che ha preso il posto di Guarna dopo lo sciagurato errore che è costato il pareggio in casa contro il Bari. La difesa dovrebbe essere composta da Tonucci, Camporese e uno tra Loiacono e Calabresi con il primo leggermente favorito. A centrocampo sulle fasce ci saranno Gerbo a destra che sostituirà l’infortunato Zambelli e sul lato opposto l’insostituibile Oliver Kragl protagonista di un girone di ritorno esaltante, condito da goal e assist a grappoli. Greco dovrebbe essere favorito per giocare davanti alla difesa, alla sua destra ci sarà Agnelli favorito su Agazzi e sul centrosinistra Deli. Proprio Deli è un’ex mancato di questa sfida . Il centrocampista rossonero era stato molto vicino alla Salernitana, proprio prima di firmare poi per la società dei Sannella. Protagonista di un buon campionato con un buon bottino di reti e assist dopo la grande annata dello scorso anno, il centrocampista ex Paganese ha dimostrato di potersela giocare a grandi livelli. In avanti infine la coppia dovrebbe essere formata dall’ex nonché salernitano Fabio Mazzeo. Ultima partita casalinga per il Foggia davanti a più di 10.000 spettatori, i quali ringrazieranno gli uomini di Stroppa per il grande girone di ritorno disputato dopo aver passato quello di andata in piena zona play-out.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.