Taste - Sapori mediterranei

Al Fucito il primo intervento di ablazione dell’esofago di Barrett con radiofrequenza

Procedura alternativa all'ospedale di Mercato San Severino

MERCATO SAN SEVERINO | Presso l’Unità Operativa di Endoscopia Digestiva dell’Ospedale G. Fucito di Mercato San Severino, diretta dal dottor Attilio Maurano, è stato eseguito il primo intervento di ablazione dell’esofago di Barrett con la radiofrequenza. Questa procedura si propone come alternativa all’approccio tradizionale basato su altre tecniche endoscopiche o chirurgiche che presentano un tasso di risoluzione minore e complicanze maggiori. La radiofrequenza rappresenta una metodica innovativa che, oltre a curare i danni avanzati della malattia da reflusso, serve anche a prevenire l’insorgenza del tumore dell’esofago. L’uso di tale procedura a livello esofageo, infatti,  evita che il tessuto infiammatorio e displastico si trasformi in tessuto neoplastico, ovvero, tumorale. L’Equipe diretta dal dottor Maurano aggiunge così un ulteriore tassello nel completamento dei percorsi di prevenzione, diagnosi e cura in gastroenterologia ed endoscopia digestiva nella nostra provincia.


L’esofago di Barrett è un disturbo in cui le pareti dell’esofago, anzichè essere costituite da epitelio normale, sono costituite da tessuti simili a quelli delle pareti dell’intestino. Il rischio, seppur basso, è quello di sviluppare un tumore all’esofago, perchè a causa del reflusso i succhi gastrici erodono le cellule dell’esofago, cellule che vengono sostituite da quelle dello stomaco.


 

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.