Pizzeria Betra Salerno

Al Del Duca pochi hurrà per i granata: dal raddoppio di Strada a Bagadur oltre il 90esimo

Nell'ultima gara ad aprile, un punto strappato in zona Cesarini

Enzo Sica

Qualcuno incrocia le dita perché giocare martedì sera ad Ascoli, sul terreno di gioco del “Del Duca” non porta bene alla Salernitana. Infatti nei dodici incontri fin qui disputati con i bianconeri i padroni di casa hanno vinto 6 volte, ci sono stati 4 pareggi e solo 2 volte la squadra granata è tornata a Salerno con l’intera posta in palio. Numeri che certamente fanno riflettere ma che non scoraggeranno certamente sia la squadra che i tifosi che si recheranno ad assistere a questo incontro.
Eppure i primi scontri tra l’allora Del Duca Ascoli, come si chiamava la squadra marchigiana, e la Salernitana risalgono agli anni 60′. Due squadre che giocavano soprattutto in serie C tra alterne fortune ma che davano vita sempre ad incontri tirati, con grande agonismo da ambo le parti. Per oltre trent’anni, poi, nessun contatto fino agli anni 90, esattamente al 94′ – 95′ con le due squadre in serie B e con la Salernitana, allora guidata da Delio Rossi che vinse per 2 a 0 al Del Duca con una autorete ed il gol del raddoppio fu di Pietro Strada. Grande vittoria quella che fece fare un ulteriore salto di qualità a quella squadra con il condottiero Rossi in panchina. Per trovare l’ultima vittoria al Del Duca dobbiamo andare alla stagione 2008 – 2009. L’Ascoli che nel frattempo aveva perso il nome di Del Duca e si chiamava solo Ascoli fu battuta da una doppietta di Ganci che in quel torneo di serie B aveva grandi potenzialità e soprattutto un attaccante come il realizzatore delle due reti in grande spolvero. Poi la scorsa stagione l’ultima gara che finì con un pareggio con la Salernitana in piena zona retrocessione che riuscì a rimontare i gol degli ascolani che erano andati in vantaggio due volte. Ed adesso i tifosi si attendono, magari, di aumentare, martedì, il numero delle vittorie sul difficile terreno marchigiano.
di Enzo Sica
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.