Taste - Sapori mediterranei

Aicat per “Too young to drink”

Il 9 settembre si parla dei rischi del consumo d'alcol in gravidanza

Carmen Incisivo

L’Aicat partner di “Too Young To Drink”, campagna internazionale di sensibilizzazione sui rischi del bere in gravidanza. Alla giornata di sensibilizzazione sullo “spettro dei disordini feto-alcolici”, in programma il prossimo 9 settembre a partire dalle 9, parteciperà anche l’Associazione Italiana Club Alcologici Territoriali che ha aderito alla campagna internazionale sui rischi del bere in gravidanza intitolata “Too Young To Drink”. Il consumo di alcol durante la gravidanza è una delle principali cause internazionali delle malformazioni e dei disturbi dello sviluppo fetale. La conseguenza dell’esposizione prenatale all’alcol, chiamato Fetal Alcohol Spectrum Disorder (Fasd), colpisce almeno l’1% della popolazione mondiale. La FASD si è riscontrata nelle popolazioni dei paesi in ogni regione, con percentuali più alte nelle comunità più povere. La FASD è completamente prevenibile, astenendosi dal consumo di alcol durante la gravidanza. Tuttavia, uno dei principali ostacoli alla prevenzione efficace del Fasd è la diffusa mancanza di consapevolezza della sua esistenza a livello globale, sia tra la popolazione in generale che tra gli operatori sanitari. “Abbiamo deciso di aderire a questa iniziativa perché riteniamo una priorità diffondere il più possibile la consapevolezza dei rischi legati al consumo di alcol durante la gravidanza – spiega Aniello Baselice, presidente dell’AICAT – in quanto tale attività rientra nei programmi di promozione della salute della famiglia, che è uno degli elementi qualificanti della nostra mission.”

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.