Taste - Sapori mediterranei

Aggressione brutale a Salerno, picchia a sangue la sua fidanzata sul Lungomare

Davanti un noto albergo della città, calci al volto anche mentre era in terra, lui arrestato dai Carabinieri, lei trasportata al Ruggi

Notte da incubo a Salerno per una giovane aggredita dal suo fidanzato. Sul Lungomare cittadino nei pressi di un noto albergo, tutto sembra essere cominciato da una lite di coppia. Successivamente l’uomo è passato alle mani aggredendo brutalmente la ragazza. Quando sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Largo Pioppi, agli ordini del tenente Bartolo Taglietti, hanno trovato la donna in una pozza di sangue. L’uomo aveva continuato a colpirla anche mentre lei era in terra con un calcio alla testa. L’aggressore è stato bloccato e portato direttamente al carcere di Fuorni. La ragazza non dovrebbe essere in pericolo di vita, è stata trasportata al Ruggi.

Aggiornamento con i dettagli su quanto accaduto:

Ieri sera alle 22 circa è partita una chiamata all’utenza 112 da parte di un cittadino, quest’ultimo riferiva che in via Torrione un uomo aveva aggredito un donna. La radiomobile sul posto fermava l’aggressore , cittadino polacco di 45 anni. La donna, presumibilmente cittadina somala, in fase di identificazione veniva trasportata presso ospedale di via San Leonardo attualmente ricoverata in rianimazione in stato comatoso. Sottoposta ad un intervento chirurgico durato due ore dalle 02,00 alle 04,00, rimane in prognosi riservata. L’aggressore veniva tradotto presso la casa circondariale di Fuorni con l’accusa di tentato omicidio.

 

 

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.