Taste - Sapori mediterranei

Aeroporto di Salerno, tutti in coro: “Ministero fai presto”

Incontro sull'aeroporto di Salerno in mattinata, appello quasi disperato. "Manca solo decreto per la concessione di 25 anni.." dice Cascone. La Filt Cgil pronta ad alzare il tiro: "Dal Governo Conte cerchiamo risposte e non più chiacchiere.."

CameraCommercioAeroporto01
Si discusso questa mattina, alla Camera di Commercio di Salerno, all’incontro “Aeroporto Salerno Costa d’Amalfi: occasione di sviluppo per la Campania e la Basilicata” promosso dalla Cgil,  si è parlato del futuro dello scalo e delle grandi opportunità e benefici che un effettivo decollo garantirebbe ai territori.

“Dopo mesi di stallo e di incomprensibili ritardi, sembrerebbe che si sia finalmente arrivati ad un punto di snodo e che il decreto interministeriale possa essere presto firmato. Per quanto attiene alla società di gestione, lo scalo è pronto da tempo e si potrebbe partire già domani. Insieme ai colleghi sindaci ed amministratori della provincia e anche della Basilicata, vigileremo affinché il Governo provveda in tempi brevi. Siamo pronti anche a concrete azioni di protesta”. Ha dichiarato il sindaco di Salerno Enzo Napoli.

“Siamo ottimisti – ha dichiarato il consigliere regionale Luca Cascone, presidente della IV commissione Urbanistica, Lavori pubblici e Trasporti – dalla riunione al Ministero con tutti gli enti fu stabilito un cronoprogramma, ovvero il rilascio nel 1 aprile del decreto interministeriale per la concessione globale di 25 anni, ciò che l’aeroporto di Salerno aspetta da 20 anni e che darà il via libera a tutto. Poi si potrà fare il bando per i lavori e l’allungamento della pista. Abbiamo sforato un po’ con la data, perchè sono state richieste integrazioni. Pubblicheremo il bando già pronto, così da intercettare i fondi, speriamo si faccia presto, ogni giorno è importante”.

Sulla questione abbiamo ascoltato anche il presidente della società Aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi, Nicola Ricci:

“Siamo in attesa solo di avere la concessione, siamo già pronti, da tempo abbiamo preparato il bando. Ogni giorno che si perde si moltiplica per tre nella realizzazione finale dei lavori. I ricorsi? Sono legittimi ma noi siamo attrezzati per rispondere in maniere coerente. L’aeroporto è già un anno che ha fatto tutto quello che doveva fare”.

“L’aeroporto di Salerno è una grande occasione – ha dichiarato il segretario generale della Filt Cgil Campania, Amedeo D’Alessio – non si pensi all’aeroporto come lontano dall’economia. La Puglia ha tre aeroporti, noi dobbiamo recuperare un gap, avere così un valore aggiunto per il turismo, per l’economia. Il Governo Conte passi dalle chiacchiere ai fatti, se non mettiamo in moto le risorse che l’Europa ci fornisce andiamo in contro a delle chimere, cerchiamo un confronto col Governo ma senza risposte alzeremo il tiro”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.