Taste - Sapori mediterranei

Adescato da finta escort e ridotto in fin di vita: condannate 4 persone

L’uomo, di Bracigliano, fu picchiato e rapinato da rumeni

Adescato da finte escort, rapinato e ridotto in fin di vita. I fatti risalgono al 18 novembre 2016 e lo sfortunato protagonista è un 50enne di Bracigliano. L’uomo, nello specifico, era stato ingannato da due rumene di sua conoscenza che lo avevano convinta ad un rapporto sessuale a pagamento. Così, fissato il giorno e il luogo, le due condussero il 5oenne in un appartamento dove ad attenderlo c’erano i due fidanzati rumeni delle ragazze: dopo aver bloccato la porta d’ingresso dell’abitazione, i due iniziarono a picchiarlo fino a ridurlo in fin di vita per poi abbandonarlo in strada. Prima di andar via, credendolo ormai morto, i malviventi portarono via assegni, contanti e alcuni preziosi. Il malcapitato fu poi trovato da un volontario del 118 che allertò i soccorsi.
Nella giornata di ieri, il Tribunale di Nocera Inferiore ha emesso la sentenza: i due rumeni dovranno scontare 9 anni di galera per rapina aggravata e tentato omicidio mentre le due finte escort sono state condannate a 6 anni di reclusione. Nel gruppo vi era anche una minorenne, la cui posizione giuridica sarà trattata a parte.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.