Taste - Sapori mediterranei

Abusa della nipotina e la controllava tramite app: paramedico resta in carcere

Per lo zio continua la permanenza in una cella di isolamento nel carcere di Vallo della Lucania

Federica D'Ambro

Abusava sessualmente della nipote, l’uomo, un paramedico, è stato trasferito nel carcere di Vallo della Lucania dove il giudice per le indagini preliminari Stefano Berni Canani ha disposto per lui la permanenza in una cella di isolamento. Come rivelato dal quotidiano Il Mattino, le prove raccolte dagli inquirenti a suo carico sono schiaccianti. Sul suo telefono cellulare ci sono decine di foto pedopornografici, tra queste quelle della nipotina nuda, scattate a sua insaputa. Sembrerebbe che l’uomo avrebbe scaricato sul cellulare della giovane vittima una app per spiarla. Tramite questa applicazione non riusciva solo ad avere sue foto personali, ma anche conversazioni, messaggi e poteva sempre sapere dov’era. Informazioni che poi utilizzava contro di lei per minacciarla.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.