Pizzeria Betra Salerno

A Trapani con le torri, Ventura pronto a lanciare la coppia Djuric-Giannetti

Il punto della situazione in casa granata e per i padroni di casa, Baldini pensa di mettersi a "specchio", anche lui con il 3-5-2.

Partita importante quella di domenica sera a Trapani, sia per la Salernitana quanto per i padroni di casa. Entrambi chiamati a un riscatto ma in Sicilia anche qualcosa di più, sembra già all’ultima spiaggia Francesco Baldini, il tecnico dei siciliani ha collezionato fin qui tre ko, record negativo ad inizio torneo in cadetteria, serve un cambio di marcia e ovviamente la Salernitana farà di tutto per non interrompere questo filotto.

In casa granata, nella testa di Ventura, ci sono anche ragionamenti legati alla condizione fisiche e al turnover inevitabile visto il doppio incontro in pochi giorni. Domenica il Trapani, mercoledì c’è il Chievo all’Arechi, sarà importante gestire le forze e soprattutto pianificare i cambi. Guai però a sottovalutare questo Trapani, ora più che mai chiamato al risultato tra le mura amiche.

Ventura dovrebbe confermare il 3-5-2, davanti a Micai ha recuperato Karo e sarà del match, così come Migliorini e Jaroszynski, per loro un tour de force legato alla poca scelta in retroguardia. A centrocampo, al suo posto, ci sarà Di Tacchio mentre potrebbe spuntarla Maistro su Odjer. L’ex Rieti completerebbe la linea in mediana con Marco Firenze (anche lui chiamato agli straordinari). Sugli esterni Kiyine e Cicerelli. In avanti, per sostituire l’acciaccato Jallow è previsto l’ingresso di Milan Djuric, giocherà con Giannetti. Scalpita Cerci.

In Sicilia, intanto, si studiano cambiamenti, magari a specchio rispetto al modulo di Ventura. Baldini ha provato il 3-5-2, diverso ovviamente l’approccio tattico rispetto al 4-3-3 messo in campo fin qui. Davanti a Dini nell’ultimo match hanno giocato Scognamillo e Fornasier, entrambi dovrebbero essere della gara con uno tra Cauz e Luperini a completare il reparto. Ci sarà Moscati in mediana, probabilmente con Taugourdeau ed Aloi, Scaglia e Jakimovski esterni, in avanti Pettinari e Giacomo Tulli, quest’ultimo il più accreditato al momento.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.