Scarpe per bambini - Millepiedi

A Salerno arriveranno mai le mode dello Show e del Web Rooming?

Quando provarsi un paio di scarpe costerà 10 euro!

Francesco Maria de Feo

ff
Per contrastare la tendenza dello show rooming, ossia la tendenza di scoprire inizialmente un prodotto attraverso uno spot televisivo o una campagna advertising online, per poi visitare un negozio fisico ed esaminarlo insieme a quello dei concorrenti, decidendo poi di acquistarlo online, se chiaramente trovato a un prezzo più conveniente, molti negozi fisici stanno facendo pagare la prova del prodotto.
Si preferisce vedere e toccare con mano i prodotti prima di acquistare on-line e, ormai, tutti sanno che spesso sul web è possibile trovare lo stesso prodotto ad un prezzo inferiore.

Una sorta di nuova moda che, se in passato non portava alcun problema, visto che ormai tutti possiedono un computer o uno smartphone per cercare sul web oggi sta davvero facendo riflettere… sia i piccoli commercianti che le grandi catene presenti nei centri commerciali… allarmati da truppe di millenials che ferocemente fotografano e provano i prodotti negli store per poi comprarli online.
Il negozio tradizionale si trova, quindi, a svolgere sempre più spesso un ruolo che favorisce i suoi concorrenti addirittura in un’altra nazione. Tutto questo ha iniziato ad impensierire i commercianti. Se alcuni, al momento «subiscono» la moda, altri invece cercano di stare al passo con i tempi e di ammortizzare il colpo, esponendo la merce con una doppia etichetta in cui viene fatto conoscere il prezzo di listino e quello del web. Accanto a questi viene messo il costo prova di 10 euro. Chi decide di provare un paio di scarpe, chiedendo di fatto una consulenza sulla qualità e sulle specifiche del prodotto, alla fine, se non decide di acquistarle subito, paga i 10 euro di consulenza. Gli viene rilasciato una sorta di buono che varrà 30 giorni entro i quali potrà tornare in negozio a prendersi le scarpe a costo web senza pagare nulla di più.
Esiste anche il fenomeno opposto: infatti mentre nel show rooming i clienti terminano il loro processo di acquisto al costo web, nel web rooming il processo di acquisto è praticamente inverso.

fffd

I consumatori webrooming, invece, cercano dei prodotti online, si documento e confrontano i prezzi, prima di andare in un negozio fisico per la valutazione finale e l’acquisto.
Un esempio tipico di questa pratica è rappresentato da chi fa preventivi online per acquistare un viaggio e poi si reca in un’agenzia di viaggi, spesso di amici, per non rinunciare al rapporto di fiducia con il fornitore.
Mi chiedo se queste mode, ormai già diffuse al nord, potranno mai funzionare e diffondersi anche al sud, dove l’idea di pagare per misurare qualcosa è ancora lontana dal poter prendere piede.

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.