Richiedi la tua pubblicità

A Pontecagnano il progetto “Cambiamo le regole”

Lunedì 27 una intensa giornata di iniziative

Alfonso Maria Tartarone

Il Comune di Pontecagnano Faiano, unitamente allAssociazione Differenza Donna, che gestisce fin dalla sua fondazione il Centro Antiviolenza Anna Borsa, presenta alla cittadinanza il progetto Cambiamo le Regole.

Liniziativa è finanziata da Sport e Salute Spa, la Società dello Stato e la struttura operativa del Governo per la promozione dello sport, ed organizzata in collaborazione con lAssociazione Nazionale Atlete, che è attiva dal 2000 per la difesa dei diritti delle donne impegnate in tutte le discipline.

La giornata, che si focalizza su temi molto cari allAmministrazione Comunale, si svolgerà in due momenti diversi:

dalle ore 9:30 alle ore 12:30 gli studenti dellI.C. Eleonora Pimentel Fonseca e del Liceo Torquato Tasso assisteranno ad incontro di sensibilizzazione alla presenza di Manù Benelli, tra le più note e vincenti pallavoliste italiane. Liniziativa si svolgerà presso il Palazzetto dello Sport di S. Antonio, dove si terrà anche un torneo di sitting volley;
dalle ore 18:30 vi sarà la presentazione del libro Fuori dal Corpo la voglia e la forza di essere unici, alla presenza della giornalista Luisa Rizzitelli, anche Presidente dellAssociazione Assist. Levento si svolgerà presso Granosalis, in Via delle Calabrie.

Viviamo un momento in cui tutte e tutti dobbiamo impegnarci per garantire alle nuove generazioni spazi di confronto e riflessione per togliere di mezzo la confusione e creare nuove consapevolezze sulle relazioni, sul potere, sulle identità. Lo sport deve essere e divenire sempre più palestra di vita, di comunità, di rispetto, di formazione e perché sia ciò servono storie importanti e positive come quella della nostra cara amica la campionessa Manu Benelli che ha fatto della sua esperienza un modello a servizio delle future generazioni, ha commentato la Presidente dellAssociazione Differenza Donna Elisa Ercoli.
Continuiamo a sostenere ogni forma di prevenzione e contrasto alla violenza di genere, un fenomeno che abbiamo sempre lobbligo di arginare con azioni decise e precise, che favoriscano le giuste consapevolezze nelle ragazze come nelle persone più adulte. Parlare di questi argomenti, soprattutto attraverso esempi positivi, comporta nuove letture e spunti di riflessione, che siamo certi produrranno conseguenze importanti in chi parteciperà ai dibattiti, ha dichiarato lAssessora alle Pari Opportunità Roberta DAmico.
La testimonianza di una donna impegnata, che ha fatto esperienza in più ambiti ed il cui percorso è denso di grandi risultati, sarà elemento di dibattito in un mondo che, nonostante le importanti conquiste, spesso sminuisce e non riconosce il successo di quelle persone che talvolta vuole ancora relegate a ruoli minori. Anche con lo sport, si può dimostrare il valore vero dei giovani talenti, che ci insegnano a combattere il pregiudizio ed il giudizio, la violenza espressa in ogni forma, lodio, ha concluso il Sindaco Giuseppe Lanzara.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.