Scarpe per bambini - Millepiedi

Il 24 settembre a Salerno “Una Mano Vela Diamo”

Il tema dell'edizione 2017, promossa dal Club Rotary, è “La solidarietà e l’amicizia”

La decima edizione di “Una Mano Vela Diamo”, in programma domenica 24 settembre (partenza ore 8.30 – Stazione Marittima), tra Salerno e Cetara, avrà per protagonisti i diversamente abili. Alla manifestazione, promossa dal Rotary Salerno Est con la collaborazione del Club Interact di Salerno e dei Club Rotaract di Salerno, Salerno Duomo e Campus Salerno dei Due Principati, delle Amministrazioni Comunali di Salerno e Cetara, Salerno Stazione Marittima, Associazione Stella Maris Salerno, Federazione Italiana Piloti dei Porti, Travelmar, Banca Monte Pruno, Rimorchiatori di Salerno, McDonald’s della provincia di Salerno, Farmacia Soglia, parteciperanno circa 250 persone. Numerosi i ragazzi dell’Anffas, dell’Istituto Smaldone di Salerno e di altre importanti Associazioni salernitane.

Il tema della manifestazione di quest’anno è: “La solidarietà e l’amicizia”. La segreteria organizzativa è curata da Antonio Vairo, Marilena Montera, Carmine Nobile, rispettivamente presidente, segretaria e prefetto del Club Rotary Salerno Est. Alle ore 8.30 è previsto l’incontro dei partecipanti alla manifestazione alla Stazione Marittima. Dopo gli indirizzi di saluto delle autorità rotariane, del presidente del Consiglio Comunale Alessandro Ferrara e dell’assessore al Bilancio del Comune di Salerno, Roberto De Luca, ci sarà la partenza per Cetara dove i rotariani e i diversamente abili saranno accolti dal sindaco Fortunato Della Monica. Alle ore 13 il ritorno a Salerno. Alla manifestazione interverranno anche i past governatori rotariani Marcello Fasano e Gennaro Esposito.

In questi anni la manifestazione – ideata dieci anni fa da Antonio Brando, Ernesto Levi e Alfonso Pellegrino- è diventata una delle più importanti e attese iniziative della realtà rotariana del Distretto 2100 -di cui è governatore Luciano Lucania- e che comprende oltre cento Club della Campania, Calabria e del territorio di Lauria.

Il presidente del Rotary Salerno Est, prof. Antonio Vairo, ci tiene a sottolineare che “il milione e duecentomila rotariani presenti in oltre duecento nazioni, da oltre 110 anni operano sul piano locale, regionale, nazionale e internazionale per tenere uniti i continenti e le culture, per difendere la pace, combattere l’analfabetismo, alleviare la povertà, promuovere l’accesso all’acqua potabile e alle strutture igienico-sanitarie, e per contribuire a sconfiggere le malattie”. Vairo ha aggiunto: “Sono ancora pochi i Paesi che hanno studiato soluzioni per rispondere ai bisogni dei cittadini diversamente abili. Spesso mancano servizi sanitari adeguati e riabilitazione mirata. E non basta: bus e mezzi di trasporto pubblici raramente sono adeguati ai bisogni di questi cittadini, le costruzioni inaccessibili e le tecnologie di comunicazione spesso un costoso miraggio”. Per Vairo è necessario “promuovere l’accesso ai servizi principali; investire negli specifici programmi per persone disabili; adottare una strategia nazionale e un piano di azione; migliorare l’istruzione, l’addestramento e il reclutamento del personale; offrire finanziamenti adeguati; aumentare la conoscenza e la comprensione della disabilità da parte della gente; rafforzare la ricerca e la raccolta di dati; assicurare il coinvolgimento di persone disabili nell’applicazione di politiche e programmi”.

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.