Assistenza computer salerno e provincia

Venne ferito da connazionale: sciolta la prognosi dell’ucraino 26enne al Ruggi

L'aggressione il 12 novembre al circolo Bello di Sant'Antonio di Pontecagnano Faiano

461

Nella giornata di ieri, i medici dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno hanno sciolto la prognosi dell’ucraino 26enne rimasto ferito all’interno del circolo “BELLO” di Sant’Antonio di Pontecagnano Faiano la sera di domenica 12 novembre.

Il giovane, che si trova tuttora ricoverato presso il nosocomio salernitano, venne ferito dal 41enne, di origini rumene, Grosu Vasile Viorel, nel tentativo di questi di reagire allo schiaffo ricevuto poco prima, nella sala biliardo del circolo, da un’altra persona in corso di identificazione.

Il rumeno venne subito sottoposto a fermo di indiziato di delitto dai Carabinieri agli ordini del Maggiore Erich Fasolino e si trova tuttora rinchiuso nel carcere di Fuorni.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.