Assistenza computer salerno e provincia

Venerdì i funerali per le 26 ragazze: a Salerno anche il Ministro dell’Interno Marco Minniti

Riconosciute due delle giovani nigeriane, avevano solo 20 anni: Marian Shaka e Osata Osaro

489

E’ stata consegnata al procuratore aggiunto Luca Masini la prima relazione con le perizie effettuate sui corpi delle 26 ragazze nigeriane morte in mare e portate a Salerno dalla nave spagnola Cantabria. I medici legali hanno effettuato le autopsie che dovranno essere completato dagli esiti degli esami tossicologici ed istologici effettuati. Arriverà nelle prossime ore il rilascio dei corpi da parte dei Magistrati che hanno in mano le indagini, D’Alitto e Valenti, coordinati proprio da Masini, per poter effettuare i funerali, così come si legge sul quotidiano Il Mattino, oggi in edicola. L’ultimo saluto alle ragazze è previsto per la giornata di venerdì, con il lutto cittadino a Salerno, funerali nel cimitero di Salerno dove dovrebbe essere presente anche il Ministro dell’Interno Marco Minniti.

RICONOSCIUTE DUE RAGAZZE

Marian Shaka e Osata Osaro, entrambe nigeriane, entrambe avevano solo 20 anni. Due ragazzine, i loro corpi sono stati riconosciuti dagli inquirenti, così come è stato appurato che i segni di violenze, frustate e ustioni, sono datati sul corpo delle donne e non sono causa di decesso. Le ragazze, infatti, sarebbero morte tutte per annegamento in mare, solo una per choc emorragico ma è un decesso che potrebbe essere associato all’annegamento.

WE1_3203

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.