Assistenza computer salerno e provincia

Torna a Salerno il Circo di Miranda Orfei: la nota del Comune

La risposta dell'amministrazione alla nota di Veg in Campania

Federica D'Ambro

620

“Era il febbraio 2017 quando, in seguito all’arrivo dell’ennesimo circo con animali in città, gli attivisti auspicarono che quello potesse essere l’ultimo ad esibirsi a Salerno, come da impegni presi dal sindaco Vincenzo Napoli in campagna elettorale, che in seguito alle proteste dichiarò che, nella prima seduta utile del consiglio comunale, il già esistente Regolamento di Tutela degli Animali sarebbe stato opportunamente adeguato”.

Questa una parte della nota di Veg in Campania (leggi qui l’articolo completo) che tratta ancora una volta la tematica legata alla presenza degli animali nei circhi che arrivano e stazionano in città. In merito, l’amministrazione comunale di Salerno, soprattutto in vista dell’arrivo in città del Circo di Miranda Orfei, dall’8 al 14 febbraio, ha voluto rispondere sul Regolamento di Tutela degli Animali.

 

“A seguito della nota del Presidente dell’Ente Nazionale Circhi, Antonio Buccioni, il quale eccepisce l’illegittimità della modifica del Regolamento Tutela Animali con riferimento agli articoli relativi alla sezione “Mostre, fiere, esposizioni e circhi da installarsi in forma temporanea sul territorio cittadino”- si legge nella nota –  precisamente riguardo il divieto di attendamento circhi, l‘amministrazione comunale di Salerno a tal proposito sottolinea come in nessuna parte il Regolamento Tutela Animali sancisca il divieto di attendamento in quanto nel punto 1 è specificato a chiare lettere come il regolamento “si adopera, nel rispetto della legislazione nazionale e regionale vigente”.

Il regolamento tutela in maniera chiara il benessere degli animali sia per quanto riguarda le condizioni di trasporto che di detenzione nonché il “divieto in ogni caso qualora gli spazi a disposizione degli animali non corrispondono alle misure minime richieste e/o non conformi alle richieste di legge e del presente regolamento”.

Pertanto, fermo restando la propensione dell’amministrazione di voler accogliere circhi che non prevedano il lavoro di animali come da punto 8 paragrafo 2 del programma “Salerno 2020”, si chiarisce che la modifica del Regolamento Tutela Animali si perfezionerà nella sua interezza conformemente allo sviluppo parallelo della legislazione nazionale”

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.