Pizzeria Betra Salerno

Testa al Frosinone: Colantuono con gli occhi su Ricci e Signorelli

Dubbio a centrocampo, entrambi non al top della condizione, in vantaggio il romano

140

Smaltito il derby i granata vedono giallo, proiettati al Benito Stirpe la Salernitana dovrà vedersela con i secondi della classe. Il Frosinone con la coppia da 24 gol in due Ciofani-Ciano in casa è un carro armato eppure tre giornate fa la prima sconfitta nel nuovo stadio, tre colpi sferrati dal Perugia di Breda. Poi la vittoria di misura con il Novara, grazie a Citro e leggero brivido nel finale con il punteggio risicato e l’errore dal dischetto di Ciofani. Quattro giorni fa il big-match perso a Palermo. Solo 16 reti subite e 32 fatte, 10 successi tra le mura amiche, il Frosinone cerca subito il riscatto per riagganciare l’Empoli che sarà impegnato in casa contro il Venezia. Sotto il Garigliano la banda di Colantuono ha caricato le pile, due vittorie di fila una boccata d’ossigeno per i granata che hanno trovato maggiore compattezza anche in retroguardia. Al centro, come detto, mancherà Raffaele Schiavi ma il tecnico romano non ha nessuna intenzione di cambiare modulo, confermando il 4-3-3, sarà uno tra Mantovani e Monaco a sostituire il difensore nativo di Cava. Al momento l’unico dubbio sembra emergere a centrocampo, Ricci non è ancora al top in condizione, lo stesso si può dire di Signorelli, probabile quindi che i due si possano ancora una volta alternare in cabina di regia. Nonostante tutto pare in vantaggio per partire dall’inizio l’ex Perugia. Confermatissimo, invece, il tridente d’attacco. Colantuono attende di recuperare Rossi e potrebbe pensare ad un inserimento, a gara in corso, di Palombi che ha tirato il fiato in queste due ultime gare.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.