Pizzeria Betra Salerno

Salernum Baronissi: beffa nel finale

La Scafatese si prende i tre punti e vola in Eccellenza

148

Non basta il gol di Botta al Salernum Baronissi per ottenere un risultato positivo contro la Scafatese, che grazie ad una punizione di Pirone in pieno recupero conquista la vittoria ed ottiene i tre punti che valgono l’aritmetica promozione in Eccellenza. Mister Quaglia: “Non meritavamo la sconfitta, ma loro squadra di categoria superiore”.

La cronaca 

Gara vivace sin dai primi minuti di gioco, con le squadre che tengono altissimo il ritmo di gara. La prima occasione è di marca locale, con Natella che scappa via in ripartenza ma viene fermato da Ciccarelli in uscita bassa. Replica per gli ospiti Avino, con un colpo di testa che finisce alto sulla traversa. Al 15’ ci prova Genovese, ma Ciccarelli fa buona guardia. Al 23’ si sblocca il match. Il Salernum guadagna una punizione dal limite. S’incarica della battuta Botta che tira fuori dal cilindro una parabola perfetta che fa spellare le mani al pubblico del “Figliolia”. Sette minuti dopo la gara torna in equilibrio: capitan Funicello scivola sulla trequarti, Sorrentino ruba palla e calcia a botta sicura, il pallone sbatte sul palo e poi carambola sul piede di De Simone che nel tentativo di spazzare l’area di rigore buca la sua porta. 1-1, tutto da rifare con le squadre che vanno al riposo sul pari. Nella ripresa la gara è più spezzettata, col Salernum che tiene bene il campo e la Scafatese che non punge. E’ la panchina lunga degli ospiti, però, a fare la differenza nel finale di tempo, quando i muscoli dei locali vanno in affanno e la Scafatese prova a chiudere la pratica campionato. All’80’ e all’82’ gli uomini di Macera vanno vicini al vantaggio, con Giordano e Martone poco precisi sottorete. Al 92’, quando il match sembra ormai finito, ecco il colpo di Pirone, entrato dieci minuti prima. La sua punizione muore proprio all’angolino, dove Coscia non può arrivare. E’ il gol che mette fine alla contesa e regala al promozione diretta ai canarini. Salernum atteso al riscatto già mercoledì, nel turno infrasettimanale contro la Rocchese.

Sala stampa 

E’ una sconfitta che non avremmo meritato – commenta al termine del match mister Quaglia – ma sapevamo di aver di fronte una squadra che per risorse ed organizzazione è di categoria superiore. Abbiamo tenuto benissimo il campo, siamo stati sfortunati in occasione delle due reti ospiti. Complimenti a loro per la vittoria del campionato. Resto fiducioso per il rush finale della stagione. Con sei punti in quattro gare siamo aritmeticamente ai playoff, ma è chiaro che puntiamo a vincerle tutte per arrivare il più in alto possibile. La mia è una squadra solida dal punto di vista caratteriale, non subiremo nessun contraccolpo”.

Salernum Baronissi – Scafatese Calcio 1-2 (1-1 p.t.)

Salernum Baronissi: Coscia, De Simone, Funicello, Botta (dal 92’ De Luca), Buonocore, Bove, Minguzzi, Rinaldi, Genovese (dal 74’ Cartone), Natella (dal 61’ Ciardiello), Citro. A disp. Rinaldi, D’Auria R., D’Auria F., Gioia. All. Quaglia

Scafatese Calcio: Ciccarelli, Gargiulo, De Falco, Scala, Caiazza, Zaccariello (dal 55’ Vitiello), Giordano (dall’85’ Liccardi), Avino (dal 60’ Manzo), Martone, Scognamiglio (dal 93’ Gallo), Sorrentino (dall’80’ Pirone). A disp. Mingacci, Sannino. All. Macera

Reti: Botta (Sa) 23’, De Simone (Sc) aut. 30’, Pirone (Sc) 92’

Ammoniti: Rinaldi, Bove, Botta, De Simone, Cartone (Sa), Caiazza, Vitiello (Sc).

Arbitro: Andolfi di Ercolano Assistenti: Dicanio di Napoli e Battipaglia di Nocera Inferiore

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.