Pizzeria Betra Salerno

Salernitana, tre punti salutari ed ora dieci giorni da sfruttare

Dopo la vittoria sul Venezia per Colantuono sarà importante trovare la giusta identità tattica anche grazie al mercato

Nicola Roberto

356

Il prezioso successo interno ai danni del Venezia deve essere una molla per la Salernitana e non una culla in cui adagiarsi per dormire sonni tranquilli. Del resto, lo stesso svolgimento del match di ieri lo dimostra: se non si ha sempre la massima concentrazione e se l’intensità cala, anche tre gol di vantaggio possono improvvisamente diventare pochi. La vittoria di ieri dovrà essere un punto di partenza. Innanzitutto sotto l’aspetto tattico: Colantuono ha voluto utilizzare la difesa a tre e, se d’ora in poi sarà questo l’assetto base in retroguardia, allora sul mercato bisognerà muoversi di conseguenza. La grana Bernardini va risolta in un senso o nell’altro così da poter eventualmente rimediare alla partenza del centrale di Domodossola entro la fine del mercato. Ieri erano assenti per squalifica Minala e Vitale e la coperta si è accorciata drammaticamente per Colantuono, costretto a tenere in campo Zito fino alla fine nonostante questi avesse evidenti problemi fisici. Inoltre, senza Minala, a centrocampo si è evidenziata la mancanza di chili e centimetri e neanche l’innesto di Signorelli, con il conseguente varo di una mediana a tre, ha mascherato questa lacuna. In attacco Colantuono ha scelto il tridente, soluzione che ha lasciato intravedere segnali interessanti e che potrebbe essere cavalcata in futuro ragion per cui l’ingaggio di un trequartista non pare prioritario. Lo è, invece, quello di almeno un altro centrocampista in grado di dare peso e qualità in mezzo al campo.E non guasterebbe, poi, neanche l’ingaggio di un esterno capace di coprire tutta la fascia per dare qualche soluzione in più a Colantuono. La vittoria di ieri è sicuramente importante per la classifica ed il morale della squadra, ma ora bisogna sfruttare appieno gli ultimi dieci giorni di mercato per completare la rosa.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.