Assistenza computer salerno e provincia

Rubavano latticini per rivenderli, arrestati

Truffa e appropriazione indebita nel Vallo di Diano

Carmen Incisivo

647

Rubavano latticini per rivenderli. Nella giornata di lunedì i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina hanno tratto in arresto due persone per il reato di truffa in concorso ed appropriazione indebita. La coppia infatti aveva messo in atto un sistema che permetteva di rivendere “in nero” prodotti caseari a negozi del Vallo di Diano e della Toscana, truffando i rispettivi datori di lavoro. Nello specifico il dipendente di un caseificio, addetto al trasporto di latticini e formaggi, attestava falsamente, redigendo fatture false, di aver scaricato merce presso un supermercato di Montesano, avvalendosi della complicità di un dipendente del supermercato.
I militari della stazione di Buonabitacolo e del Nor, che hanno effettuato le indagini, monitorando per giorni gli spostamenti della coppia, hanno anche rinvenuto parte della merce piazzata sul mercato nero, denunciando i titolari di un negozio di Sassano e di un paese nella provincia di Pisa per ricettazione, in quanto all’interno degli esercizi commerciali sono stati rinvenuti latticini per un valore complessivo ammontante a circa 16mila euro. La truffa però ammonterebbe a circa 150milaeuro. Gli arrestati sono ora ristretti presso le loro abitazioni in regime di arresti domiciliari in attesa di essere sentiti dall’autorità giudiziaria di Lagonegro.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.