Assistenza computer salerno e provincia

Ridurre liste d’attesa e gestione dell’ictus ischemico: le prime mosse nel piano del Ruggi

I DETTAGLI - Vertice tra De Luca e il direttore generale Giuseppe Longo: ecco il programma punto per punto

240

Nel corso dell’incontro tra il Presidente della Regione Vincenzo De Luca e il Direttore Generale dell’AOU San Giovanni di Dio e Ruggi di Aragona Giuseppe Longo, è stato fatto il punto sugli obiettivi aziendali che a breve termine saranno realizzati, con relativo cronoprogramma.

Aprile 2018: Avvio Rete Stroke

  • Dal 16 Aprile entra in funzione a pieno regime la gestione dell’ictus ischemico ed emorragico, presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Salerno. L’Azienda con un team multidisciplinare e mutiprofessionale – composto dai medici del Pronto Soccorso, dai Neuroradiologi, dai neurologi e personale della Stroke Unit, da Neurologi anestesisti e dai tecnici e professionisti della riabilitazione – garantirà il trattamento fibrinolitico o di tromboaspirazione dell’ictus nell’arco delle 24 ore. L’AOU condividerà a breve con la ASL specifici protocolli per fare in modo che il servizio di emergenza 118 possa, all’avvio della rete, migliorare ulteriormente il riconoscimento immediato della presenza dell’ictus e dare tempestiva comunicazione all’ospedale Ruggi che, a sua volta, si prepara ad accogliere l’urgenza.
  • Maggio 2018: Piano riduzione liste di attesa
  • Attivazione del “Portale del Cittadino”. Per i soli ospedali dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona (Cava, Fucito, Castiglione, Da Procida, Ruggi) il cittadino di tutta la Regione Campania potrà prenotare, dal prossimo mese di maggio, tramite il proprio computer via web, oppure attraverso una app installata sul proprio cellulare, le visite specialistiche ambulatoriali e pagare contestualmente, laddove dovuto, il relativo ticket. Ancora, potrà stampare a casa propria, tramite pc e stampante collegata, i referti degli esami di laboratorio effettuati presso gli ospedali dell’AOU.
  • Il progetto del Portale del Cittadino dell’AOU di Salerno, unico per ora in Regione Campania, partirà per gradi. In una prima fase sarà possibile prenotare le 43 prestazioni traccianti del Piano Nazionale liste di Attesa e successivamente tutte le altre prestazioni ambulatoriali.
  • Periodo Luglio – Settembre 2018: Potenziamento e Riqualificazione delle attività pediatriche.
  • Il mese di luglio è dedicato al potenziamento e alla riqualificazione delle attività pediatriche. Infatti, da tale periodo e per fasi successive saranno operative presso l’Ospedale Ruggi di Salerno:
    • Il nuovo pronto soccorso pediatrico con professionisti dedicati h. 24;
    • La rianimazione pediatrica;
    • Il sistema in emergenza del trasporto neonatale dell’AORN Ruggi D’Aragona per il territorio di Salerno e Avellino (bacino di utenza circa 12.000 parti anno) così come previsto dal Piano regionale ospedaliero (DCA 8/2018). Il trasporto del neonato coinvolge tra lo 0.7 e il 2.8% dei nati, in relazione sia alla proporzione di gravidanze patologiche che alla capacità di intercettare durante la gestazione criticità o potenziali rischi. Il Servizio di Trasporto Neonatale di Emergenza (STEN) mira a rappresentare l’anello di congiunzione tra i numerosi punti nascita della provincia di Salerno e Avellino e i centri di Terapia Intensiva Neonatale, rispettando i principi di appropriatezza e di utilizzo ottimale delle risorse.

Durante l’incontro, il direttore generale ha riconfermato che, contrariamente alle notizie diffuse da alcuni organi di stampa, non è previsto alcun depotenziamento o chiusura degli ospedali costituenti l’A.O.U. di Salerno.  Al contrario, gli obiettivi strategici aziendali prevedono una riqualificazione delle attività assistenziali con interventi di potenziamento del personale e di ristrutturazione edilizia. Il Direttore Generale, martedì 27 marzo, si recherà in visita presso gli ospedali di Cava de’ Tirreni e di Mercato San Severino, per illustrare direttamente gli interventi di riorganizzazione che dovranno trasformare gli attuali ospedali aziendali in moderni luoghi di cura.

In particolare per l’Ospedale di Cava de’ Tirreni saranno a breve programmati lavori di ristrutturazione del Pronto Soccorso, Rianimazione e Radiologia.

Per l’Ospedale di Mercato San Severino è alla firma la delibera per i lavori di completamento del Pronto Soccorso e della Endoscopia Digestiva. È previsto, inoltre, il trasferimento della Unità Operativa di Urologia nel blocco chirurgico. Inoltre, l’ospedale è sede della Facoltà di Odontoiatria e per tale motivo è stata da poco sottoscritta una convenzione con l’Università di Salerno per la realizzazione di venti riuniti – posti tecnici – per le attività odontoiatriche.

Nelle prossime settimane sono previste ulteriori visite agli ospedali aziendali per definire dettagliati cronoprogrammi finalizzati all’attuazione di quanto previsto dal Piano Ospedaliero Regionale. In particolare, il DG si recherà presso l’Ospedale di Castiglione di Ravello per la realizzazione del Pronto Soccorso in deroga e presso l’Ospedale Da Procida di Salerno per il rilevante ruolo che deve rivestire nell’area della riabilitazione.

Il Direttore Generale a breve trasmetterà alla Direzione Generale della Tutela della Salute della Regione Campania idonee richieste rivolte ad ottenere specifici finanziamenti ex art. 20 Legge 67/88, sia per la realizzazione degli interventi strutturali previsti che per l’ammodernamento tecnologico di tutti gli ospedali aziendali. Una ulteriore nota sarà tramessa a breve alla Direzione Generale della Salute per richiedere l’autorizzazione a reclutare unità di personale sanitario necessario per fare fronte alle carenze presenti in tutti gli ospedali aziendali.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.