Assistenza computer salerno e provincia

Rabbia e dolore ai funerali di Benny, il parroco: “Magistratura vada fino in fondo..”- FOTO

L'ultimo saluto a Beniamino Tafuri, il 42enne morto sul lavoro al porto commerciale di Salerno

Federica D'Ambro

8049


Ancora una morte sul lavoro al porto commerciale di Salerno. Beniamino Tafuri ha perso la vita a 42 anni mentre svolgeva il suo lavoro. “Benny”, così lo chiamavano gli amici, lascia la moglie Marilena, la piccola Enrica di 8 anni e tutti i parenti e amici che questo pomeriggio si sono stretti per l’ultimo saluto nella Chiesa di San Domenico. Presenti anche il primo cittadino di Salerno Enzo Napoli, i colleghi di lavoro, il capitano di Vascello della Capitaneria di Porto, Giuseppe Menna.
Il freddo pungente e il silenzio hanno fatto da padroni. Secondo le prime ricostruzioni effettuate, l’uomo stava lavorando all’interno dei Magazzini Generali quando, per cause ancora in corso d’accertamento, sarebbe rimasto schiacciato da un carrello. E sulle casue della sua morte è tornato il parroco Don Franco Fedullo.

“Mi unisco a quest’affetto che ci circonda con sincere condoglianze e sconcerto per quanto accaduto, facendomi portavoce dei presenti, abbraccio Marilena, Enrica e tutti i cari – le parole di Don Franco durante l’omelia – E’ un evento triste e inaspettato, che ha smosso tutta la città. Benny era un uomo gioioso, pieno di vitalità, generava allegria. La presenza dei tanti amici è una testimonianza del grande valore della sua vita. Ho visto presenti i rappresentanti della città, ho visto commosso il sindaco, le autorità della guardia costiera. L’Autorità portuale e la Magistratura intendono andare fino in fondo per capire cosa è accaduto”.

Le lacrime, però, non si sono trattenute quando gli amici di Benny e le amiche della piccola Enrica, hanno letto delle lettere scritte di pugno.

“Quando ci hanno chiesto di scrivere qualcosa e abbiamo deciso di far parlare il cuore. Basta vedere quanti siamo oggi per capire quanto era grande. – a scrivere questa la lettera è stato il suo migliore amico, Alessandro – Benny sei stato e sarai sempre un fratello, un uomo, un esempio di vita. Nonostante le tue dure battaglie hai voluto continuare a fare tutto, anche quel lavoro che ti ha portato via. Ti promettiamo di stare al fianco della tua famiglia, ma solo con il tuo aiuto ce la possiamo fare. Ci sentiremo un po’ più soli senza di te. Ti porteremo sempre dentro al cuore. Non abbandonarci”.

Parole d’affetto e d’amicizia anche dalle amiche di Enrica, figlia di Benny. “Sei la mia migliore, amica hai un cuore pieno di gioia e tanta gentilezza. Mi dispiace che il tuo papa non c’è più, io sarò sempre vicino a te e sono fortunata ad averti. Ti aspetto a scuola, giocherò con te ogni giorno e ti darò tutto il mio affetto”. E ancora: “Sarò sempre con te nei momenti brutti e belli. Tu sei una bambina molto allegra ma vederti triste è brutto. Ti conosco dall’asilo devi sorridere perché il tuo papa è vicino a te”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.