Assistenza computer salerno e provincia

Perquisizioni a Nocera Inferiore: piante di marijuana nelle abitazioni

LE FOTO - L'operazione della Polizia, anche stupefacente già essiccato e pronto per lo spaccio

243

Nel corso della settimana è proseguita l’attività preventiva e repressiva dell’illegalità diffusa e dell’abuso di sostanze stupefacenti e psicotrope condotta dalla Polizia di Stato a Nocera Inferiore e nei comuni vicini, su disposizione del Questore di Salerno. Nella mattinata di ieri gli agenti della Polizia di Stato in servizio al Commissariato di Nocera Inferiore, con l’ausilio di unità cinofile antidroga hanno effettuato una serie di perquisizioni in abitazioni nel comune di Nocera Inferiore. In una abitazione con giardino del quartiere Cicalesi un cinquantenne già noto alle forze dell’ordine per precedenti per reati di sostanze stupefacenti è stato trovato in possesso di quasi un kilo di sostanza stupefacente risultata poi al narcotest appartenere al tipo “marijuana”. Lo stupefacente occultato sottoterra in delle buche ricavate sul fondo del pollaio annesso all’abitazione, era conservato in dei vasetti di vetro sigillati ermeticamente. Dopo che il cane aveva segnalato la presenza dello stupefacente si è resa necessaria una lunga opera di scavo che ha permesso poi agli agenti di recuperare la sostanza illegale. Un altro sacchetto di marijuana è stato rinvenuto occultato all’interno di un capannone adiacente al pollaio e nel giardino sono state rinvenute 4 piante di cannabis, che una volta essiccata avrebbe fruttato altre dosi di stupefacente. Il proprietario della casa e dell’aia, come detto già gravato da precedenti specifici è stato pertanto arrestato in flagranza per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti (ai sensi dell’art. 73 del D.P.R. 309/90 Testo Unico delle sostanze Stupefacenti e psicotrope) e sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa dell’udienza di convalida.

In un’altra abitazione di via Case Vecchie sono state rinvenute due piante di marijuana e altri grammi di marijuana già essiccata e pronta per lo spaccio nonché numerosi semi di cannabis (che se piantati avrebbero permesso la coltivazione di nuove piante e la preparazione di nuove dosi), un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e del concime per favorire la crescita. Il detentore, un giovane del 1997 originario di Battipaglia con precedenti per stalking è stato arrestato in flagranza per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti (ai sensi dell’art. 73 del D.P.R. 309/90 Testo Unico delle sostanze Stupefacenti e psicotrope) e sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa dell’udienza di convalida.

Nel corso di un controllo in una abitazione di via Dentice D’accaria è stato scoperto un “bypass” abusivo realizzato a monte del contatore che permetteva di attingere energia in maniera fraudolenta. L’intestatario del contratto di energia asservito all’appartamento un cinquantenne di Nocera è stata pertanto deferito in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria per furto di energia elettrica. I tecnici dell’Enel hanno provveduto a staccare l’allacciamento abusivo e a ripristinare il corretto utilizzo dell’impianto. Nei pressi di quest’ultima casa è stato anche fermato un cittadino marocchino di 40 anni, in possesso di regolare permesso di soggiorno che all’atto del controllo è stato trovato in possesso di uno “spinello” di marijuana appena confezionato e detenuto per uso personale. Lo straniero è stato segnalato in qualità di assuntore all’Ufficio Territoriale del Governo ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90 (testo unico sulle sostanze stupefacenti e psicotrope).

Nello stesso pomeriggio di ieri gli stessi agenti del Commissariato che erano intenti nelle operazioni antidroga hanno sventato un probabile tentativo di rapina o furto che alcuni malviventi travisati stavano portando a termine forzando una porta di un appartamento del rione Cicalesi di Nocera Inferiore. Alla vista delle auto della polizia i malfattori sono saliti a bordo di due autovetture munite di lampeggianti e sirene bitonali simili a quelle in uso alle forze dell’ordine e, senza esitazione, si sono lanciati a folle velocità rischiando di travolgere gli agenti, che tentavano di bloccarli, dandosi alla fuga e facendo perdere le proprie tracce nonostante le auto della polizia si fossero immediatamente poste all’inseguimento. Sono in corso attive indagini.

Nella tarda serata di mercoledì è stato eseguito un arresto per un ordine di esecuzione di un pregiudicato dei anni già sottoposto alla misura della libertà vigilata che è stato sottoposto al regime della detenzione domiciliare. Sul soggetto pendeva una condanna ad 8 mesi per il reato di violenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Sotto il profilo della sicurezza della circolazione stradale sono state intensificate le misure di vigilanza in vista della maggiore movimentazione di veicoli connessa all’approssimarsi del periodo estivo, con l’attivazione di posti di controllo lungo le maggiori arterie di traffico. Nel corso dei controlli gli agenti del Commissariato hanno sottoposto a sequestro due autovetture in quanto sprovviste di assicurazione RCA. Inoltre è stato ritirato un libretto di circolazione in quanto un’auto è risultata mancante di revisione da oltre dieci anni, e sono state contestate 4 sanzioni al codice della strada.

marijuanapiantine marijuana

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.