Pizzeria Betra Salerno

Palermo e Cosenza.. eccola qui la nuova B

Frosinone vola in A davanti all'ex Stellone, il Cosenza vive una favola e torna in cadetteria: squadra per squadra la situazione delle panchine, ecco la Serie B 2018/2019

695

Ha preso forma con i playoff disputati la Serie B 2018/2019.

Il Frosinone vince e “ribalta” il risultato dell’andata, 2-0 al Benito Stipe, Maiello e Ciano mandano in A i ciociari che festeggiano davanti all’ex Roberto Stellone. Nei playoff di C si concretizza il sogno del Cosenza, i lupi rossoblù battono il Siena a Pescara. Prima Bruccini, poi Tutino per il Cosenza, ad un quarto d’ora dalla fine la rete di Marotta per i bianconeri toscani, poi la rete dell’infinito Baclet. Il Cosenza rivede la B.

Salvo “terremoti” sportivi e giudiziari nulla dovrebbe cambiare in cadetteria e saranno queste le 22 squadre pronte a ripartire.

La non-promozione è un vero fallimento per il Palermo di Zamparini che sperava, in realtà, di terminare la stagione nelle prime due posizioni, poi il quarto posto fino alla finale persa con il Frosinone di Moreno Longo che vola in A dopo aver vissuto un incubo sul finale della regular season.  Tutto da vedere il futuro rosanero, potrebbe restare il tecnico Roberto Stellone nonostante non abbia portato la nave sui lidi sperati. E’ l’ultima ad arrivare dalla terza serie, ha vinto l’interminabile battaglia dei playoff di categoria, torna una gran rivale dei granata, il Cosenza di Piero Braglia che confermerà il tecnico anche in B. C’è l’Ascoli che potrebbe ricominciare con Serse Cosmi in panca, anche se la sua posizione non è stabilissima, le parti devono ancora dirsi di sì per la prossima stagione. L’Avellino, invece, ha presentato il neo tecnico Michele Marcolini. Bari dovrebbe trovarsi ai nostri di partenza con un nuovo tecnico, su tutti Marco Baroni, ma c’è anche l’idea Juric. Il Benevento riparte da Bucchi. C’è il Brescia di David Suazo, il Carpi di Marcello Chezzi, il Cesena di Fabrizio Castori, il Cittadella che ha confermato Roberto Venturato, la Cremonese di Mandorlini. Scende dalla A il Crotone, in pole resta Stroppa ma ci sono anche le ipotesi Oddo e Brocchi. Situazione incerta a Foggia dove si punta a portare in panca Massimo Oddo, tra le alternative anche Rastelli. C’è poi il Verona, sulla panchina ci sarà quasi certamente Fabio Grosso che pare aver chiuso un accordo con gli scaligeri. A Lecce, neopromossa, è stato confermato Fabio Liberani. Stessa procedura per il Livorno con Andrea Sottil, così come a Padova che partirà con Pierpaolo Bisoli. C’è anche il Perugia del confermato Alessandro Nesta, il Pescara di Bepi Pillon, lo Spezia che pare aver rintracciato Iachini per la panchina. Il Venezia invece ha salutato Inzaghi che, come è noto, allenerà il Bologna, il nuovo mister dei leoni volanti sarà Stefano Vecchi. Tutte avversarie della Salernitana di Stefano Colantuono.

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.