Scarpe per bambini - Millepiedi

Live, Cinema e i grandi ospiti: riparte il Giffoni Film Festival

Questa mattina la presentazione a Marina d'Arechi, 100 opere, 5601 giurati, tanti ospiti per una otto giorni indimenticabile

Carmine Raiola

193

Presentata questa mattina, nella stupenda cornice di Marina d’Arechi, la 48° edizione del Giffoni Film Festival.
Anche quest’anno, proprio come accaduto negli anni precedenti, arriveranno da ben 52 paesi del mondo tantissimi ragazzi che “invaderanno” Giffoni Valle Piana.
Quest’ anno il numero dei giurati è aumentato, infatti saranno 5601, mille in più rispetto alla scorsa edizione che verranno divisi nelle otto sezioni che formano il concorso: Elements +3 ( bambini dai 3 ai 5 anni), Elements +6 ( bambini da 6 a 9 anni), Elements +10 ( bambini dai 10 ai 12 anni), Generator +13 ( ragazzi dai 13 ai 16 anni), Generator +16 ( ragazzi dai 16 ai 17 anni), Generator +18 ( ragazzi dai 18 anni in su), Gex Doc ( sezione di documentari per i filmgoers), Parental Experience ( sezione dedicata ai genitori).
Il tema di quest’ anno sarà AQUA, scelta legata all’attenzione alla sostenibilità ambientale, alla tutela delle risorse naturali e che sarà un filo conduttore per questi tre anni che nel 2020 porteranno al cinquantesimo compleanno del Festival.
Le opere che verranno presentate saranno 100 tra cortometraggi e lungometraggi, 11 di queste sono state prodotte e realizzare nella nostra nazione.
Tanti saranno anche i nomi illustri del mondo dello sport, della politica, della comicità ed ovviamente del cinema che dal 20 al 28 luglio arriveranno a Giffoni, esempi sono il Presidente della Camera dei deputati Roberto Fico, il Vice presidente del Consiglio Luigi Di Maio, il Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri, il presidente del Coni Giovanni Malagò, Alessandro Siani, Ficarra e Picone, Rocco Papaleo, Sam Clafin, Jasmine Trinca e tanti altri.
Per quanto riguarda la musica anche quest’ anno arriveranno al Festival artisti come Ultimo, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Foja, Max Gazzè, Annalisa che insieme ad altri cantanti di fama nazionale, regaleranno ai giovani serate indimenticabili con la loro bellissima musica.

“Siamo prontissimi per questa edizione – ha dichiarato il direttore Claudio Gubitosi – ci sono tante sorprese, forse per la prima volta vedo un festival completo che si avvicina ai cinquanta anni di storia ma che inizia un nuovo percorso, il quale richiede la collaborazione e la partecipazione soprattutto mentale e del cuore di tutti.

Non ci dobbiamo più abituare all’ evento, anche se importante, fatto di tante cose, di spettacoli e talenti ma entrare nel senso di ciò che è Giffoni cioè parlare dei ragazzi, parlare ai ragazzi, coinvolgere le famiglie, far venire le più belle intelligenze italiane ed internazionali per raccontare storie perché il Giffoni diventerà sempre più il festival delle storie, quelle vere che hanno dei valori.

Venite a Giffoni – continua Giubitosi facendo un appello alle famiglie – dalle 18 ci sono spettacoli di partecipazione con i vostri figli, giocate con loro.
Ci saranno poi, cinque masterclass riservati a cinquecento  ragazzi dove istituzioni, personaggi importanti dell’economia, della magistratura verranno a parlare con i ragazzi, quest’ anno c’è quasi mezzo governo quindi c’è questo senso di ponte tra chi fa e chi chiede e tra cosa è il presente e che cosa sarà il futuro per i nostri giovani.
Abbiamo il meglio in ogni sezione, i ragazzi avranno la possibilità di incontrare tutti quelli che segnano la storia della nostra società attualmente, è un festival difficile che bisogna viverlo, capirlo, leggerlo, avrà tredici anteprime delle major delle società italiane fuori concorso .
In nove giorni – continua Giubitosi – si capisce quanta attenzione e quanto amore c’è da parte del sistema cinematografico italiano ed internazionale nei confronti del Giffoni.
Quello che mi piace di più è che quest’anno anche la parte musicale, che partirà dalle ore 22, è fortissima, con spettacoli tutti gratuiti e liberi”.
Entustata per questa nuova edizione è anche il presidente Piero Rinaldi il quale si è espresso così: “A breve presentiamo il programma della 48° edizione, facciamo il conto alla rovescia per il nostro cinquantennale un’evento molto importante per noi.
Quest’ anno è il primo anno che saremo protagonisti all’ interno della nuova struttura la Multimedia Valley che ci è stata appena consegnata dal nostro sindaco Antonio Giuliano e grazie ai fondi europei ci sarà una grande realtà, la città del cinema nel centro-sud Italia che è invidiata da tutti, presenteremo grandi progetti perché è un grande contenitore dove all’ interno stiamo realizzando grandi contenuti per far sì che questa struttura sia vivibile 365 giorni all’anno.
Quest’anno ci saranno 5601 giurati provienienti da 52 nazioni e da tante città d’Italia, siamo entusiasti di riceverli e ringrazio le famiglie di Giffoni Valle Piana e dei paesi limitrofi che accoglieranno i giurati come fossero loro figli, per tanto siamo tutti pronti a condividere e vivere insieme questa 48° edizione”.
Presente questa mattina alla presentazione del Festival il sindaco di Giffoni Valle Piana ha dichiarato in merito alla nuova struttura del Multimedia Valley: “È una soddisfazione immensa da parte mia, di tutta l’amministrazione comunale e di tutta la comunità di Giffoni ed è un vanto per la Regione Campania avere una struttura unica nel suo genere, da circa ottomila metri quadrati di struttura su un’aria di diecimila metri quadrati e la restante parte dell’ aria è adibita a verde attrezzato, già è arrivato un’altro finanziamento dal Ministero dei Beni Culturali, di altri tre milioni di euro, non ci fermiamo poiché a breve ci sarà una nuova sfida importante perché tra due anni ci sarà un’altra grande sfida che è quella del cinquantennale del Giffoni Experience, mi auguro e spero di portare avanti quest’altro tranche del progetto e di ultimarlo per quella data.
Giffoni non è un punto di arrivo ma di partenza”.
Giuliano si è poi soffermato sull’imminente arrivo dei giurati: ” Quest’ anno ci saranno mille ospiti in più rispetto all’ anno scorso, siamo arrivati a 5601.
Sicuramente ci sarà un’affluenza maggiore rispetto agli anni passati, l’anno scorso abbiamo avuto una punta di circa 260.000 presenze a Giffoni, quest’ anno tenderà a crescere ulteriormente sia perché i giurati sono aumentati ma soprattutto perché ci saranno tantissimi visitatori e turisti che arriveranno.
La città è aperta, ci saranno tante iniziative che si faranno all’ esterno dell’aria della cittadella del cinema e del Multimedia Valley, abbiamo fatto anche un protocollo d’intesa con il Centro Sportivo Italiano, destinando un’aria dove svolgere varie attività sportive”.
Intervenuto a margine della presentazione, il patron di Marina d’Arechi, Agostino Gallozzi ha dichiarato: “Marina d’Arechi ha un connubio di vecchia data con il Giffoni Film Festival, da sempre ospitiamo tutte le imbarcazioni che vengono qui a sbarcare gli ospiti.
Il Giffoni è un’eccellenza assoluta, una sperimentazione che porta l’arte del cinema ai ragazzi in maniera positiva.
Marina d’Arechi anche da questo punto di vista è festa ed è un’esperienza positiva di cose realizzate bene nel nostro territorio, quindi fare insieme questa presentazione per noi è motivo di grandissima gioia”.
” Sarà un’edizione esplosiva – ha dichiarato Manlio Castagna, vicedirettore artistico del Festival – la prima di una trilogia che porterà al 2020.
Questo primo episodio avrà a che fare con nomi importanti e grandi anteprime, partiamo con un film attesissimo della Marvel che è Ant-man 2 e per la prima volta avremo gli interpreti principali quindi Paul Rudd ed Evangeline Lilly, ogni giorno è pieno di novità e possibilità.
Avremo Sam Clafin, sulla parte degli ospiti internazionali quest’ anno abbiamo voluto presentarli insieme a delle anteprime.
Tantissimi anche gli ospiti italiani, da Ficarra e Picone, Alessandro Siano, Jasmine Trinca, Francesca Chillemi, Dian Del Bufalo e tanti altri”.
Anche il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli si è espresso sul Giffoni Film Festival:” Parte questa iniziativa del territorio che è formidabile, onore e merito a Claudio Gubitosi che ha avuto il coraggio e la forza per immaginare tutto questo  e condurre avanti questa bella iniziativa che ormai ha un valore internazionale.
La Regione Campania ha sostenuto questa iniziativa e la sta sostenendo, credo sia un patrimonio di tutto il territorio e presentarla qui a Salerno nella magnifica cornice di Marina d’Arechi sia un valore aggiunto, questo lo si deve anche al cavaliere Gallozzi che è stato in grado di creare questa cornice nella quale, poi, ottimamente si immette la proposta del Giffoni Film Festival”.
Il Giffoni, inoltre, potrà essere seguito anche attraverso la televisione e la radio grazie alle partnership con Rai, Mediaset,Radio 105 e Sky che dedicheranno al Festival appuntamenti, collegamenti in diretta e strisce quotidiane, le quali faranno vedere cosa accede all’interno della cittadella del cinema in un festival sempre più social e che richiama ogni anno intorno all’arte cinematografiche migliaia di persone.
Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.