Pizzeria Betra Salerno

Con l’Entella sempre all’ultimo respiro

I precedenti all'Arechi, nel 2016 il gol di Bus

Enzo Sica

108

Davvero pochi gli incontri di calcio tra Salernitana e Virtus Entella. Negli anni scorsi, tranne i tre anni di serie B, le due squadre non si sono mai trovate di fronte visto che l’Entella, squadra di Chiavari, giocava prevalentemente in serie C ma nel girone Nord. Dunque alla luce del fatto che non c’era mai stato un rimescolamento delle compagini anche nel girone meridionale come avviene adesso le sfide tra granata e biancazzurri si sono viste solo in B. Negli ultimi tre anni le gare tra queste due compagini sono state sempre all’insegna dell’altalena, nel senso che il fattore campo quasi sempre era prevalente per le squadre che giocavano tra le mura amiche. Anche se bisogna dire che il segno X aveva quasi sempre la precedenza. E’ il caso dell’1 a 1 quando Coda, dopo un rocambolesco inseguimento alla rete ospite, durato quasi novanta minuti (la Virtus aveva segnato ad inizio gara) riuscì a portare a casa il tanto agognato punticino e un altro pareggio nella stagione 2015-2016 quando dopo l’esonero di Torrente e l’arrivo di Menichini la squadra granata tutta grinta e volontà  riuscì a portarsi sul 2 a 1 dopo lo svantaggio iniziale (segnò anche Bus) ma quasi sui titoli di coda, 95esimo il gol di Iacoponi gelò l’Arechi fissando il finale sul 2 a 2. E sabato si aspetta la tanto sospirata vittoria contro un’Entella in piena zona retrocessione che con una sconfitta potrebbe, forse, dire l’addio alla B.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.