Pizzeria Betra Salerno

Lecce senza Moscardelli ma con gli ex dal “cuore granata”

Pronti Gustavo, Herrera e Doumbia dietro la punta Manconi.

Marco Rarità

516

Così come per Salernitana e Benevento, anche per Juve Stabia e Lecce è stato “scontro diretto”. Nel Salento, infatti, la vittoria contro gli uomini di Pancaro ha portato non poco entusiasmo per il recupero di un terzo posto che vale, comunque, un’ottima posizione nella griglia dei play off per accedere in cadetteria.

Un successo, quello raccolto dalla squadra di mister Bollini che non nasconde un rammarico e delle “ombre” paventate in casa giallorossa per quei gialli che lasceranno ai box uomini importanti come Moscardelli e Lopez. La gara con i granata per i salentini è vista come una vera e propria prova del nove anche per il tecnico Bollini che dovrà rinunciare proprio a diverse pedine fondamentali. Oltre a Lopez e Moscardelli, infatti, è in forte dubbio Sacilotto che è uscito nell’ultima partita dolorante al ginocchio (si pensa a una distorsione per il brasiliano).

D’altra parte però rientrano dall’infermeria e dallo stop dettato dal giudice sportivo Abruzzese, Filipe Gomes e Salvi. Tra i pali confermato l’ex numero uno granata Caglioni. In difesa, reduce da una grande prestazione con la Juve Stabia, sarà confermato Vinetot. Al suo fianco ci sarà Diniz mentre sugli esterni agiranno Abruzzese e Mannini.

A centrocampo ritornerà Stefano Salvi posizionandosi ancora davanti la difesa. In campo anche l’uomo del momento in casa giallorossa, Franco Lepore mentre sugli esterni agiranno Doumbia e Gustavo. Dietro la punta Manconi, pronta a sostituire bomber Moscardelli, ci sarà l’ex azzurrostellato Herrera.

Il Lecce, al Via del Mare ha conquistato 35 dei 51 punti messi in “cantina”, in pratica sarebbe prima in classifica per rendimento in casa ed è reduce da un filotto di 5 vittorie consecutive tra le mura amiche. 24 le reti realizzate e 9 quelle subite.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.