Pizzeria Betra Salerno

Da Lazzaro a Di Napoli, Bomba e Gasbarroni: grandi sfide all’Arechi

I precedenti tra Salernitana e Palermo nel principe degli stadi

Enzo Sica

118

Sorride la Salernitana visti i precedenti positivi con il Palermo. Infatti questo ultimo turno di campionato contro la quarta forza del campionato di serie B parte con il piede giusto per i granata. Ventidue i precedenti a Salerno contro i siciliani, tanti se si pensa che le sfide granata-rosanero iniziarono negli anni 30. Parliamo di ottant’anni fa, circa, fa con la prevalenza delle vittorie della Salernitana. Undici volte, infatti, i siciliani sono tornati a casa con le pive nel sacco mentre solo in tre occasioni hanno assaporato la vittoria. In otto circostanze è stato pareggio. L’ultimo successo palermitano risale a ben 30 anni fa. Stagione calcistica 1988-89 e fu un 2 a 0 micidiale per i granata. Il successo della Salernitana, l’ultimo, risale alla stagione 2002 -2003 quando in panchina c’era Zeman e la squadra stava veleggiando verso la retrocessione. Ebbene fu un 3 a 1 quasi storico. Gol di Di Napoli, che poi vestirà la maglia granata per il Palermo, poi reazione con Babù e Vignaroli, doppietta. E il 3 a 1 finale fu salutato da una grande festa sugli spalti malgrado la classifica deficitaria. L’anno prima furono Lazzaro e Vignaroli a firmare il successo in rimonta dei granata, nel fango dell’Arechi, il sorpasso nel secondo tempo dopo la rete di Bombardini che firmò il vantaggio rosanero. Invece l’ultimo pareggio risale alla stagione 2003 – 2004. In panchina c’era Stefano Pioli, alle sue prime apparizioni in sere B dopo essere stato tecnico della Primavera del Verona. Annata tranquilla, di quelle da ricordare perché con Pioli si stabilì il record di punti in B della Salernitana mai migliorato da nessuno. Tornando a quella gara contro il Palermo bisogna sottolineare il bel gioco e soprattutto la voglia di quella squadra di vincere. Invece il gol iniziale di Tulli non bastò perché la squadra sui titoli di coda della gara fu raggiunta con un destro all’incrocio dei pali, gran colpo di Gasbarroni.

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.