Assistenza computer salerno e provincia

Il detenuto Alessandro Landi muore nel carcere di Fuorni, aperta l’inchiesta

Sul caso è stato aperto un fascicolo affidato al sostituto procuratore Maria Carmela Polito

Francesco Pecoraro

1523

Erano circa le 3 di notte, quando una guardia penitenziaria ha trovato Alessandro Landi 36enne salernitano senza vita in un lago di sangue e il collo pieno di lividi nel bagno della sezione lavoranti del carcere. La moglie della vittima ha denunciato l’accaduto e chiesto l’esame autoptico. Landi era stato arrestato nel blitz antidroga “Italo” che sgominò cinque gruppi criminali dediti allo spaccio di droga e alle rapine. Una volta trovato a terra dalla guardia penitenziaria ogni tentativo di rianimazione è stato inutile, tant’è che il medico legale non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Sul caso è stato aperto un fascicolo affidato al sostituto procuratore Maria Carmela Polito.

 

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.