Assistenza computer salerno e provincia

Identificati 10 nocerini che contestarono De Luca

Si leggeva sugli striscioni : “Luci d’artista. I voti dei cafoni adesso sono buoni”.

Federica D'Ambro

565

Sono dieci le persone denunciate alla Procura di Nocera Inferiore per aver impedito il comizio elettorale di De Luca lo scorso 18 maggio, presso il Teatro Diana. La Digos ha identificato 25 persone, alcune delle quali appartenenti al tifo della Nocerina che si sarebbero rese protagoniste della contestazione all’ex Sindaco al suo arrivo al Teatro. I contestatori attesero l’arrivo con cori e striscioni eloquenti.
In una si leggeva a chiare lettere: “Luci d’artista. I voti dei cafoni adesso sono buoni”.
L’accusa mossa nei confronti dei dieci è quella di turbativa elettorale, per la legge del 1957, che di fatto punisce con la reclusione da uno a tre anni chiunque, con qualsiasi mezzo, impedisce o turba una riunione di propaganda elettorale, sia pubblica che privata.
Tutto risale a delle presunte dichiarazioni rilasciate da Vincenzo De Luca dirette ai tifosi della Nocerina, in merito a ciò che è accaduto due stagioni fa in occasione del derby con la Salernitana.
Parole smentite dallo stesso qualche giorno dopo.
Le indagini hanno portato già ad alcune denunce rispetto agli identificati
Il numero dei denunciati, tuttavia, è destinato ad aumentare

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.