Assistenza computer salerno e provincia

I ladri, un Doblò e la voglia di tornare a scuola: la storia di Erasmo

Ignoti hanno rubato di notte l'unico mezzo che riusciva ad accompagnare Erasmo a scuola, adesso la famiglia è in difficoltà, l'appello della mamma Michela ai cittadini e all'amministrazione

Federica D'Ambro

22371

Ha 22 anni, frequenta l’istituto “Focaccia” di via Monticelli, partecipa agli incontri delle associazioni studentesche e ama uscire con gli amici, soprattutto in questo periodo di Natale. Ha una famiglia solida e una sorellina di appena 4 mesi. Potrebbe sembrare la classica storia di un adolescente salernitano, ma non lo è. La vita di Erasmo, questo il suo nome, è stata difficile dal primo momento che ha respirato da solo. Erasmo è nato prematuro con una patologia che porta il nome di tetraparesi spastica, una paralisi che non gli consente di camminare da solo o svolgere qualsiasi tipo di attività se non grazie all’ausilio di una sedia a rotelle. Nonostante questa patologia, Erasmo e la sua famiglia, hanno sempre vissuto con il sorriso, andando avanti. Soprattutto quando 6 anni fa hanno acquistato un Doblò attrezzato per le carrozzine con tanto di pedana per consentire ad Erasmo di salire in auto. Un Doblò che vale più di qualsiasi altro mezzo di trasporto, perchè ha concesso ad Erasmo di scendere con gli amici e di vivere la sua adolescenza.
Momenti che, purtroppo, oggi non può vivere. Questo perchè, ignoti, qualche giorno fa hanno rubato l’auto di famiglia. Un furto che è stato subito denunciato ai carabinieri. Un furto denunciato per primo dal proprietario del Bar Palumbo quando, una volta aperta l’attività di buon’ora al mattino, non ha visto l’auto di Erasmo parcheggiata in via Gaetano del Mercato, nel quartiere di Pastena. In quello stesso quartiere dove la famiglia di Erasmo è ben voluta e conosciuta.

“Penso sia la prima volta che ho sentito parlare di un furto di questo genere, anche i carabinieri erano sconvolti quando il giorno dopo ho denunciato l’accaduto. Tutti sono stati gentilissimi con noi, anche il direttore del supermercato Carrefour, che con grande disponibilità ha consegnato i registri delle videocamere di sorveglianza, per riuscire a risalire al responsabile. Purtroppo ancora non abbiamo notizie”. Queste le parole di mamma Michela, che da giorni vede Erasmo sempre più triste perchè non può più uscire anche solo per andare a scuola o incontrare gli amici dell’associazione a lui cara.

WhatsApp Image 2017-12-11 at 18.02.51

“A Natale dovremmo essere tutti più buoni e invece capitano queste situazioni. Quello che mi interessa è ritrovare il Doblò, neanche il malvivente che l’ha rubato. Quando lo abbiamo acquistato abbiamo pensato solo al bene di nostro figlio, infatti, quella era l’unica auto che avevamo”.

E’ l’appello di una mamma e di una famiglia, in cerca di aiuto dai cittadini e dall’amministrazione comunale. Attualmente il Doblò ha il costo ingente di circa 30mila euro. Una spesa non possibile per la famiglia che si trova a vivere non solo un momento di sconforto, quando dovrebbe essere felice per le feste in arrivo, ma anche un momento di inquietudine nel limitare un figlio alle attività di cui avrebbe diritto. Infatti Erasmo non può andare a scuola se non accompagnato da qualcuno che abbia mezzi e possibilità. La carrozzina è troppo grande per entrare in una semplice auto e tutti gli autobus a disposizione comunale, almeno fino al periodo natalizio, sono già prenotati.

“Non so come portare domani mattina a scuola mio figlio. E’ questo il mio più grande dispiacere, vederlo triste, quando in realtà è un ragazzo intelligente e pieno di vitalità. Non so come portare Erasmo alle visite mediche in programma, per esempio per il 19 dicembre. E’ un danno economico olltre che morale, perchè spendere ancora una volta una grande cifra per un nuovo Doblò significa togliere soldi allo stesso Erasmo per le visite mediche. Chiediamo solo disponibilità in un periodo di difficoltà. Ho fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine e spero che la mia famiglia possa ricevere un regalo sotto l’abero di Natale“.

Chiunque voglia aiutare, anche con un semplice passaggio a scuola, il giovane Erasmo e la madre Michela Lungo, può contattare la famiglia al numero: 3339365727.

 

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.