Pizzeria Betra Salerno

Givova Scafati: due punti d’oro sulla carta

I ragazzi di Finelli vincono nell'ultima trasferta stagionale contro il Bakery Piacenza, si chiude con il Recanati

445

Ultima trasferta dell’anno vincente per  Givova Scafati che batte il Bakery Piacenza col punteggio finale di  77-59.

I ragazzi di Finelli hanno quindi onorato al meglio l’incontro al Pala Bakery portandosi così a 30 punti in classifica.

Ora la compagine scafatese affronterà venerdì sera al PalaMangano  il Recanati per l’ultimo capitolo di questa stagione.

Dopo una prima fase arrembante, i gialloblù subiscono il ritorno degli emiliani che dallo 0-6 si riportano in un amen sul 10-8 ribaltando il bel parziale iniziale della Givova.
La prima svolta del match si ha, però, a 3’20” dalla fine del primo quarto quando Valerio Spinelli, reo -secondo i direttori di gara- di aver detto qualche parola di troppo, viene espulso.
Scafati, da grande squadra, però non subisce il colpo e tiene botta ai ritmi forsennati della vogliosa Piacenza che, ricordiamo, ha bisogno di punti salvezza.
Il primo quarto si chiude sul 16-12 per i locali bravi a sfruttare la buona vena di Gasparin e di Sorokas sotto al ferro.
Nella seconda frazione i ragazzi di coach Finelli partono di nuovo bene e, con il duo Ghiacci/Ruggiero sugli scudi, la Givova arriva ad un comodo +11 a metà del quarto.
La Bakery però, non si da per sconfitta e ribalta il parziale degli ospiti raggiungendo la parità sul 31 pari poco prima dell’intervallo che si chiuderà poi con una tripla di capitan Ruggiero.
Dopo la pausa, però, Scafati ingrana la quarta e in poco meno di sei minuti mette su un 18-4 che spezza il fiato e le gambe agli avversari che escono inesorabilmente dal match.
Grazie alle triple del suo capitano e del buon Sanguinetti, la Givova vola sul +17 con Piacenza che subìsce il colpo e che nulla può contro i gialloblù i quali, permettono al solo Sorokas di trovare la via del canestro.
Il terzo quarto si chiude sul 43-56 per i campani che, oramai, hanno l’inerzia del match in pugno.
Nell’ultimo periodo, Piacenza prova una timida reazione portandosi di nuovo sul -10 ma Scafati riprende a bombardare il canestro avversario con una certa facilità portandosi addirittura sul +21 a pochi istanti dal termine.
Il lungo garbage time della seconda metà dell’ultimo quarto si chiude con la vittoria della Givova per 59-77.
Buona prova collettiva da parte nostra” dichiara coach Finelli nel post partita, che aggiunge
“E’ ovvio che avevamo di fronte a noi una squadra rimaneggiata senza Rombaldoni, Becirovic e Zizic ma, nonostante ciò, abbiamo mantenuto una buona concentrazione”.
-“Abbiamo difeso forte e mandato cinque giocatori in doppia cifra. Per noi questi sono due punti importanti in vista anche dell’ultima partita dove vogliamo chiudere in bellezza davanti al nostro pubblico”.
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.