Pizzeria Betra Salerno

Giovanili, il Genoa si aggiudica la seconda edizione del “Memorial Belmonte”

Battuto l'Avellino (1-0), irpini superati in finale per il secondo anno consecutivo

Davide Maddaluno

612

Si tinge nuovamente di rossoblù il Memorial Angelo Belmonte. Il Genoa, per il secondo anno consecutivo, scrive il suo nome nel palmares del torneo di calcio giovanile riservato agli under 17, organizzato dallo Sporting Vietri sul Mare del presidente Luigi Abate e che si è svolto sul terreno di gioco dello stadio Figliolia di Baronissi. Ancora una volta la compagine ligure ha battuto in finale l’Avellino che non è riuscita a riscattare la sconfitta della prima edizione. A decidere il match, giocato in notturna domenica scorsa, è stato un calcio di rigore realizzato al 9’ del primo tempo da Matarese. Genoa ed Avellino sono giunte in finale vincendo i rispettivi gironi: i grifoni hanno avuto la meglio su Paganese e Sporting Vietri sul Mare mentre gli irpini su Juve Stabia e sulla Salernitana di Ciro De Cesare. Nella finale la formazione di mister Chiappino non ha avuto vita facile contro un coriaceo Avellino che ha cercato in tutti i modi di mettere in difficoltà gli avversari. Il Genoa, dal canto suo, ha però messo in evidenza una buona organizzazione di gioco, quanto basta per avere il controllo delle operazioni in campo e portare a casa il titolo per il secondo anno consecutivo. La gara finale ha avuto una cornice importante: tanta gente ha assiepato gli spalti e tantissimi addetti ai lavori in cerca di nomi di potenziali campioni da scrivere sul proprio taccuino. Presenti anche il presidente regionale della Figc Enzo Pastore, il delegato provinciale Di Stasi, il selezionatore regionale giovanile Fernando Cuffaro, l’assessore allo sport del Comune di Vietri sul Mare Mario Pagano che hanno partecipato anche alla cerimonia di premiazione delle squadre vincenti e partecipanti al II Memorial Angelo Belmonte. Come nella passata edizione i trofei, delle vere e proprie opere d’arte, sono stati realizzati dal maestro Antonio D’Acunto. Anche quest’anno si è felicemente consumato il connubio tra sport e valorizzazione dell’eccellenza della ceramica vietrese, fortissimamente voluta dal presidente Abate, e che si è arricchita di un’ulteriore opera d’arte tra i trofei, quella del maestro Lucio Ronca: un quadro che rappresenta suggestivamente i principi dello sport e della lealtà.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.