Assistenza computer salerno e provincia

Giardino della Minerva, barriere “quasi” eliminate: manca solo il collaudo alle pedane

Il progetto è completo, le rampe ci sono ma sono inutilizzate, si aspetta il collaudo finale

Federica D'Ambro

936

Questt’estate sono stati approvati i lavori di restyling per eliminare gran parte delle barriere architettoniche presenti al “Giardino della Minerva”. La regione Campania aveva approvato e finanziato in parte il progetto con una spesa di circa 30mila euro. I lavori, affidati ad una ditta di Pompei la Società COS. MO SAS Di Monaco Roberta, sono quasi giunti al termine. Sono tre le pedane elettroncihe montate nel centro storico per permettere l’accesso ai diversamente abili in carrozzina. In totale sei i gradini in marmo eliminati. Il servizio non è ancora attivo per un semplice collaudo alle pedane elettriche. Le stesse, una volta collaudate, saranno pronte a trasportare le persone fino all’ingresso del Giardino, l’accesso è consentito anche nel pirmo piano e all’interno della terrazza panoramica. Per quanto riguarda i piani superiori, la possibilità di accedervi in carrozzina non è, attualmente, fattibile.

Lo scorso agosto il Comune di Salerno ha previsto una spesa totale di circa 46 mila e 620 euro (di questi 30mila saranno finanziati dalla Regione Campania) ed i tempi previsti e stabiliti per l’esecuzione dei lavori sono fissati, come da Capitolato Speciale di Appalto, in 30 giorni consecutivi dalla data di consegna.

“Abbiamo avuto finanziamento dalla Regione per ridurre le barriere architettoniche presenti all’interno del Giardino e all’estero – ha dichiarato il direttore del Giardino della Minerva, Luciano Mauro – Il vero problema è arrivare al Giardino, poichè la pozione storica lo rende difficile. Per questo abbiamo eleiminato tre gradini in via De Ruggero e inserito 3 rampe che dovranno essere collaudate a giorni. Non appena saranno collaudate allora potremmo ospitare le persone diversamente abili in carrozzina. L’auspicio è farlo entro la fine dell’anno, al massimo entro gennaio 2018″.

Uno dei buoni propositi del direttore che, nonostante gli effettivi ritardi, spera di riuscire a finire il progetto entro la fine del 2017. Le tre rampe consentiranno l’accesso tramite Palazzo Capasso, all’interno dello stesso, c’è una seconda pedana che consete l’arrivo all’interno del Giardino.
Il “Giardino della Minerva” è considerato il giardino botanico più antico d’Europa, sorge nel centro storico della città, ed è meta turistica di molti. Non resta che aspettare il collaudo finale per rendere percorribili le gradinate di accesso all’orto botanico mediante rampe di collegamento.

20171223_085429 20171223_085413 20171223_085352

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.