Assistenza computer salerno e provincia

Furto alla donna sbagliata, in quattro a processo

Spedizione punitiva per un giovane paganese, ferito alla gamba

Federica D'Ambro

666

Voleva rapinare la donna sbagliata, contro di lui in quattro che gli spararono alla gamba con un colpo d’arma da fuoco. E’ questa l’ipotesi accusatoria della Procura che ha trovato ora accoglimento nella decisione del gup, che ha rinviato a giudizio quattro persone accusate di lesioni aggravate dall’uso di arma da fuoco.
I fatti risalgono al 22 giugno 2013, quando M.R., 24enne paganese, fu colpito da un proiettile esploso da una calibro 38 special, 357 magnum, alla parte posteriore della coscia sinistra.

L’episodio, avvenuto all’esterno di un bar a San Marzano sul Sarno, per la procura fu il frutto di un agguato che vede ora imputate quattro persone. Il quartetto avrebbe organizzato la spedizione punitiva per punire il giovane, colpevole di aver preteso e ricevuto la cifra di 1000 euro dalla compagna di uno degli imputati. Al centro della discussione, la restituzione di un automobile.

Gli imputati, difesi dagli avvocati Pietro Pasquali e Matteo Feccia, sono Domenico, Pasquale e Salvatore Mastellone, in concorso con Andrea Novi. Quest’ultimo e Domenico Mastellone (accusati da soli in concorso di detenzione illecita e porto in luogo pubblico di un’arma non rinvenuta) su mandato degli altri due, avrebbero materialmente eseguito il raid punitivo.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.